Il dolce invito di Maria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:02

Maria ha il privilegio, unico nella storia dell’umanità, di essere Madre di Dio. È stata “prescelta” da Dio in mezzo ad una moltitudine di genti, per dono e per mistero, come umile ancella, creatura umana che partecipa nella “carne” al Mistero di salvezza dell’umanità. Satana non sopporta che una semplice donna, di natura umana (inferiore agli angeli) abbia il “privilegio divino” di essere innalzata ed essere superiore agli angeli e ai santi, e quindi superiore a lui, Lucifero, angelo ribelle. Il diavolo va su tutte le furie per il silenzio della Vergine Santa, per la sua umiltà e la sua purezza.

Amiamo la Madonna e facciamola entrare nelle chiese, nelle case, dove studiamo e lavoriamo e dove incontriamo la gente. Amare la Madonna è donarsi interamente a lei; qualche mistico ha scritto che il paradiso sarà di chi ha amato e fatto amare la Madonna. Lasciamoci cullare dalla Mamma celeste, lasciamoci cantare la “ninna nanna” dalla dolce Regina del Cielo: il nostro pianto cesserà. Lasciamoci chiudere gli occhi sulla terra per guardare le meraviglie del Cielo. Impegniamoci con tutti noi stessi e con ogni mezzo ad amare la Madonna e a farla amare. Quando penso alla Madonna nella nostra vita, vedo come lei usi tutti i mezzi e gli strumenti per raggiungere i suoi figli. La Vergine Maria ci “perseguita dolcemente” come “Mamma celeste” e Regina delle vittorie su tutti i mali. Sotto il suo manto siamo al sicuro e niente e nessuno ci può fare del male.

Invoca Maria e gli angeli “scenderanno correndo” la scala del Cielo per salvarci da ogni pericolo. Per alcuni cristiani, ma anche per alcuni sacerdoti, sembra che la Madonna sia “innominabile”, e che i sacerdoti che ne parlano siano “devozionalisti” o “mariolatri”. Chi non ama Maria ha qualche grosso problema di fede e di “maternità divina”. Credo fermamente alla potenza immensa che ha la Madonna nelle nostre anime, nella Chiesa, nel mondo e contro il Male. Non c'è un santo o un papa che non abbia amato grandemente la Vergine Maria. Hai un progetto da realizzare? Il “contratto” fallo firmare da Maria SS. Immacolata. Hai problemi con Satana? Metti come “scudo” la Vergine Santa. Vuoi trovare una via per i tuoi problemi? Fai agire lei, Madre della Via. Hai bisogno di Provvidenza, cioè di soldi per realizzare un'opera voluta da Dio? Fai firmare “l'assegno” alla sua mano santa, perché, come diceva padre Pio: “La Madonna apre i cuori, ma anche i portafogli”.

Hai bisogno di ritrovare il senso della vita? Metti il tuo cuore dentro il suo Cuore di Madre. Come si può fare a non amare la Madonna? Una volta stavo facendo una missione popolare con alcuni confratelli e c'era poca gente; allora ho detto: “Questa sera facciamo una processione con la statua della Madonna”. Quella sera la chiesa e le strade del paese si riempirono di gente. Noi frati ci chiedevamo meravigliati chi avesse chiamato tutta quella gente, mai vista nei giorni precedenti. Tutti abbiamo guardato il volto della Madonna e ci siamo detti che era lei la “colpevole”, che chiama, insiste, dolcemente invita, convince e ottiene il risultato prima del diavolo che impedisce, blocca e ferma. Ricordiamo sempre queste parole di padre Pio: “Se il nemico non dorme per perderci, la Madonna non ci lascia un istante”. Maria non ci lascia mai soli, non ci abbandona mai, siamo tutti dentro la sua culla, ci veglia, ci cura e sotto il suo sguardo amorevole non c’è notte, paura, male, pericolo che possa spaventarci, perché lei è il porto sicuro.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.