Violenta lite al Cara di Palese: muore un nigeriano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30

Tafferugli ieri sera nel Centro accoglienza richieste di asilo (C.A.R.A.) di Palese, a Bari, dove un migrante è deceduto in seguito ad un litigio scoppiato intorno alle 21.30 in uno dei moduli del centro. La vittima è un cittadino nigeriano di 27 anni, regolarmente soggiornante nella struttura. 

I fatti

Al momento non è ancora chiaro cosa abbia causato la lite, che potrbbe aver coinvolto più persone. Secondo le prime ipotesi avanzate dagli inquirenti, a scontrarsi sarebbero state due fazioni di nigeriani e senegalesi. Durante la rissa, il 27enne nigeriano sarebbe stato raggiunto al volto da un pugno o potrebbe aver battuto la testa per una caduta dopo essere stato spinto nel corso della lite. Quando è stato accompagnato in infermeria, il ragazzo era privo di sensi ma non mostrava ferite evidenti sul corpo. Quando il personale del 118 è arrivato sul posto, ha cercato di rianimarlo ma senza risultato. Il nigeriano è morto dopo pochi minuti

Le indagini

Per chiarire cosa sia realmente accaduto ieri sera al Cara di Bari-Palese, le indagini sono state affidate alla Squadra Mobile della Questura di Bari. Inoltre, il magistrato di turno ha disposto che sul corpo del nigeriano venga eseguito l'esame autoptico per accertare cosa abbia causato il suo decesso. Nel Centro la situazione è ancora tesa e le autorità temono che si possano verificare delle rappresaglie; per fronteggiare eventuale disordini, è stato aumentato il numero degli agenti in servizio

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.