Undicenne minacciato col coltello a scuola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:54
Setta

Nuovo caso di bullismo a scuola. Al termine delle lezioni, un ragazzino di 11 anni è stato minacciato con un coltello puntato alla gola, trascinato in un vicolo, spinto contro un muro e molestato sessualmente da quattro ragazzi più grandi, di terza media. L'episodio è avvenuto in un istituto di Ravenna e l'aggressione risalirebbe allo scorso 15 ottobre, come riporta il Resto del Carlino.

Rivelzioni choc

Dopo l'aggressione, l'undicenne è tornato a casa, dove è rimasto taciturno per un giorno. La mattina dopo non è andato a scuola, ma quando è tornato sarebbe stato nuovamente minacciato di morte in bagno. I genitori sarebbero quindi riusciti a farsi raccontare delle minacce, poi il ragazzino, sotto choc, è stato alcuni giorni ricoverato in ospedale, dove una psicologa gli ha fatto riferire anche delle molestie.

Dopo la visita in ospedale, il padre ha denunciato l’accaduto in questura; poi, i genitori hanno parlato anche con la scuola, “ma ci è sembrato che imperasse il garantismo”, hanno raccontato al quotidiano. “Mio figlio è terrorizzato all’idea di tornare a scuola, ma a loro non è successo nulla. Noi ci aspettavamo che venissero espulsi, così lui sarebbe potuto tornare in classe, ma ci è stato risposto che sono ragazzi problematici. Intanto mio figlio è spaventato e ci chiede di cambiare istituto. Ma non è giusto che debba farlo lui, che non ha fatto niente”, si sfoga la madre. Sulla vicenda indaga la squadra mobile ed è stata avvisata la Procura per i minorenni.
   

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.