Tocca cavi alta tensione: camionista muore folgorato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:08

Un autotrasportatore di 55 anni, di Carapelle, è morto folgorato nella ditta “Salice”, alla periferia di Foggia. A quanto si apprende da fonti investigative, l'uomo era a bordo del proprio mezzo e stava scaricando del materiale quando il cassone del tir in movimento ha toccato i cavi dell'alta tensione. La scarica elettrica ha ucciso il camionista sul colpo. Sul posto sono al lavoro i carabinieri della compagnia di Foggia che dovranno chiarire l'esatta dinamica dell'incidente e soprattutto se la morte del 55enne sia riconducibile ad un guasto del mezzo o solo – ipotesi più accreditata – ad una tragica fatalità.

Il precedente

E' il secondo caso in tre mesi. Un altro camionista è morto sempre nel foggiano lo scorso 11 febbraio anch'esso folgorato da una scarica elettrica mentre stava scaricando del frumento dal suo tir con un mezzo meccanico. La tragedia era avvenuta nel primo pomeriggio sulla statale 89, all’altezza di Amendola. L’uomo stava manovrando un braccio meccanico quando anceh lui come la vittima odierna ha accidentalmente toccato un cavo elettrico dell’alta tensione. Quando i soccorritori del 118 sono arrivati sul posto non hanno potuto far altro che constatare il decesso: inutili i tentativi di rianimarlo. La vittima è Antonio Salvatore, camionista campobassano di 45 anni: la scossa da 20mila volt non gli ha lasciato scampo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.