Sondrio, il conducente è accusato di strage

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:28

La sua intenzione era quella di uccidere “indifferentemente una pluralità di persone”. Per questo motivo, dopo la ricostruzione dell'accaduto, la Procura ha deciso di accusare Michele Bordoni – il 27enne che sabato scorso in auto ha travolto e ferito alcuni visitatori del mercatino di Natale di Sondrio – di strage. A questa ipotesi di reato si aggiungono resistenza e lesioni aggravate nei confronti di un agente. Il procuratore di Sondrio Claudio Gittardi e il pm Stefano Latorre chiederanno al giudice per le udienze preliminari la convalida dell'arresto del giovane e il carcere

Attimi di terrore al mercatino di Sondrio

Lo scorso sabato un uomo a bordo di una Toyota Yaris, è piombato a fiolle velocità su alcuni passanti che stavano visitando i mercatini di Natale, nella zona di piazza Garibaldi. Quatrto persone sono rimaste in modo serio. Attimi di terrore in quanto, in un primo momento, si pensava che l'episodio fosse collegato al terrorismo. Dopo aver investito alcuni i pedoni, Michele Bordoni, il conducente della Yaris, si è schiantato contro un muretto. Il 27enne, che ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi, ha tentato la fuga, ma è stato fermato da alcuni passanti e consegnato alle forze dell'ordine. 

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.