Si ribalta la piattaforma: morti 2 operai

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:32

Nuovo incidente mortale sul lavoro. Questa mattina due operai sono deceduti a Taranto cadendo da un cestello elevatore. Le vittime – sembra fossero padre e figlio – sono precipitate mentre stavano eseguendo dei lavori di ristrutturazione di un edificio di via Galeso, nel rione Tamburi della città pugliese.

La rottura del braccio elevatore

Dalle prime ricostruzioni pare che il cestello su cui stavano operando si sia ribaltato all'improvviso a causa della rottura del braccio elevatore che solleva la piattaforma – quella che consente di intervenire all'altezza del piano di lavoro – non lasciando scampo agli occupanti che sono precipitati per circa 10 metri sbattendo rovinosamente sull'asfalto sottostante. I sanitari del 118, giunti sul posto, hanno infatti tentato le manovre rianimatorie, ma per i due non c'era più nulla da fare.

Sul posto sono intervenuti anche Polizia, carabinieri e i funzionari dello Spesal (il Servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro) dell'Asl, per ricostruire l'esatta dinamica e accertare il rispetto delle norme di sicurezza da parte della ditta di lavoro (se loro fossero o meno imbragati con la cintura di sicurezza) nonchè la responsabilità oggettiva della rottura della piattaforma. Nel caso di piccole imprese edili, la piattaforma di elevazione viene spesso presa a nolo da aziende terze per il tempo necessario ai lavori.
   

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.