Savona: si è costituito Domenico Massari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:41

Si è costituito spontaneamente presso il carcere di Sanremo Domenico Massari, l'uomo che sabato sera ha ucciso a colpi di pistola l'ex moglie Deborah Ballesio. L'uomo si sarebbe presentato intorno alla mezzanotte di ieri dinanzi al Casa di Reclusione di Via Armea al civico 144 e, da quanto si apprende, avrebbe sparato tre colpi di pistola in aria per attirare al'attenzione.

Omicidio al karaoke

Sabato sera Domenico “Mimmo” Massari, 54 anni, savonese, una gioventù ai margini della legalità, oggi meccanico disoccupato, si è armato di una pistola e in mezzo ai vacanzieri raccolti a cantare in un locale balneare della riviera ligure ha ucciso con 5 colpi di pistola l'ex moglie, Deborah Ballesio, 39 anni. Le ha sparato senza pietà sul palco del karaoke che lei aveva organizzato all'”Acquario' di Savona”. Prima di ucciderla le aveva detto “ti ricordi di me?“, poi ha premuto il grilletto.  I colpi sparati – 6 in tutto – avevano colpito mortalmente al petto la donna, ferito due signore e sfiorato una bimba di 3 anni presente alla serata. Massari era fuggito subito dopo il delitto, allontanandosi a piedi, e facendo perdere le proprie tracce. La scorsa notte la resa. Tra la coppia c’erano stati problemi anche in passato. Nell’agosto del 2015 l’uomo aveva dato fuoco al locale di lap dance ‘Follia’ di Altare, gestito dalla moglie, e alla casa della donna a Plodio. L’episodio era avvenuto dopo una serie di liti e molestie che gli erano costati un patteggiamento a tre anni e due mesi per danneggiamenti e stalking e il divieto di avvicinarsi alla ex, oltre a quello di dimora nei comuni di Plodio, Carcare e Millesimo. Provvedimenti che però non erano bastati a dissuaderlo dal suo desiderio di vendetta.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.