MARTEDÌ 10 SETTEMBRE 2019, 12:12, IN TERRIS


PAESI BASSI

Poliziotto spara a figli e moglie e si suicida

I bambini di 8 e 12 anni sono deceduti, la moglie è viva ma in gravi condizioni

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Polizia olandese
Polizia olandese
T

ragedia familiare nei Paesi Bassi. Un poliziotto di 35 anni è deceduto dopo aver aperto il fuoco contro moglie e figli nella sua abitazione nel tardo pomeriggio di lunedì 9 settembre. Lo fa sapere la polizia olandese: "Molte persone" - ha spiegato la polizia di Rotterdam su Twitter - sono sono rimaste "vittime di una sparatoria nella città di Dordrecht" nella provincia dell'Olanda Meridionale. Oltre al presunto omicida, sarebbero morti nella sparatoria anche entrambi i figli, due bambini di 8 e 12 anni. Una donna, la moglie, sarebbe sopravvissuta: è ferita gravemente. L'uomo, dopo la mattanza, ha rivolto l'arma contro di sé e si è ucciso. Stando al quotidiano online De Stardaard gli agenti della sicurezza e le ambulanze sono giunti sul luogo intorno alle 18.30 e subito dopo si è diffusa la notizia sui media. La polizia sta indagando per capire quale sia stato il movente: per ora non si è sbilanciata parlando solo di "tragedia familiare", senza riferimenti alcuni al trascorso delle vittime. Il sindaco della cittadina, Wouter Kolff, informato della tragedia ha twittato: “Questa sera si è verificata una sparatoria molto violenta a Dordrecht. Sono molto toccato e mi sento enormemente vicino a chiunque sia coinvolto”. "Questa è una zona molto tranquilla, qui i bambini giocano insieme in strada. Il quartiere è sotto shock" ha aggiunto il sindaco accorso sul posto.


I precedenti

Casi analoghi si sono già verificati in passato: i media locali ricordano che lo scorso aprile un poliziotto a Wijnegem, in Belgio, si era tolto la vita dopo avere sparato contro la sua famiglia, uccidendo la moglie e i due figli di 9 e 11 anni. Nel 2005, inoltre, un altro episodio aveva colpito Hilversum, una cittadina non lontana da Utrecht: un agente di polizia di 46 anni della National Police Services Agency (KLPD) aveva ucciso la moglie di 42 anni e i tre bambini di 8, 6 e 3 anni. Anche lui poi morto suicida.

 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Vacanze
FERIE

In vacanza a settembre 3 italiani su 10

Come cambiano i flussi turistici: giovedì a Roma un convegno sulle prospettive di un settore-chiave (5% del pil)
Test dell'Hiv
MESSINA

Nasconde l'Hiv e contagia 4 donne

Una di loro, l'ex compagna da cui aveva anche avuto un figlio, è poi morta
SANITÀ

Muore per una semplice trasfusione

Secondo le prime indagini, alla base uno scambio d'identità
La certificazione del record (foto Ansa)
RECORD

Il profiterole da Guinness è Made in Italy

Per realizzare la torta i pasticcieri di Latina hanno usato novemila bigné. Il primato precedente era svizzero
Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte
GOVERNO

Conte II, giurano i sottosegretari

La cerimonia si è tenuta a Palazzo Chigi
Norcia, terremoto del 2016
TERREMOTO

Scossa 3.0 in Umbria

Quattro eventi nel giro di 20 minuti con epicentro a Norcia
PENSIONE

Riscatto laurea: si studia sconto anche per lavoratori pre-1996

La norma attuale prevede agevolazioni per chi versa i contributi da dopo il 1996. Nel 2019 già 32mila domande
Willy il Coyote e Bee-Beep - Foto © Looney Tunes
TELEVISIONE

Buon compleanno Willy il Coyote, 70 anni senza arrendersi

Il 16 settembre 1949 nasceva dalla penna di Chuck Jones il cartone animato-simbolo della ricerca della felicità