Pestato a sangue militante di destra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:51

La violenza politica in Italia prosegue, anche se non sempre fa notizia come avviene invece per altri fatti di cronaca. A Mestre, fuori da un bar del centro, un giovane militante di CasaPound è stato aggredito nei giorni scorsi da un gruppo di persone: calci, pugni e schiaffoni. Come riferisce VeneziaTodayprima dell'aggressione gli avrebbero gridato “Fascio di merda!”, il che non lascia dubbi sul movente politico dell'episodio. 

Era sera, il giovane era entrano nel bar per mangiarsi un panino e bere qualcosa. All'interno del locale è iniziato un gioco di sguardi con un paio di ragazze. Queste ultime inizialmente erano sole, poi sono state raggiunte da un terzo giovane che, a quel punto avrebbe iniziato a guardare con insistenza il militante di CasaPound. Temendo che potesse accadere qualcosa di brutto, il ragazzo di destra ha deciso di pagare il conto e tornarsene a casa. Una volta in strada, è stato però raggiunto da una decina di persone che nel frattempo avevano raggiunto il bar. In pochi secondi lo hanno accerchiato e, dopo averlo ripetutamente insultato, lo hanno iniziato a picchiare. Non si sarebbero certo fermati se un cliente del locale non fosse intervenuto per sedare la rissa. Quando, poi, la titolare ha telefonato per richiedere l'intervento della polizia, i dieci violenti si sono dileguati facendo perdere le proprie tracce per le vie di Mestre.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.