VENERDÌ 26 LUGLIO 2019, 11:48, IN TERRIS


INDAGINE

Palermo: droga a domicilio, 16 arresti

In manette anche un congiunto di un noto pregiudicato mafioso

GIUSEPPE CHINA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
A

vrebbero consegnato giorno e notte, sette giorni su sette, fiumi di cocaina in tutta la città di Palermo. Bastava una chiamata al cellulare per vedersi recapitare a casa una dose di cocaina. Il fattorino della droga arrivava in poco tempo come i driver che consegnano pizze e golosi menù a domicilio. Ma c'era anche il servizio take away e così chi ordinava la dose, per telefono, poi arrivava davanti al pusher per ritirare la merce. L’operazione è un approfondimento ed "evoluzione" di una precedente analoga che, nel febbraio del 2017, portò all’esecuzione di alcuni provvedimenti custodiali a carico di pusher del rione Zisa. Si scoprì allora che i malviventi, tramite ordinazioni telefoniche, effettuavano continue cessioni di stupefacente ad acquirenti della cosiddetta "Palermo bene". 


L'attività investigativa

Le indagini della polizia, coordinate dalla Dda della procura, hanno appurato che lo spaccio era controllato in modo molto rigido. I pusher erano pagati e sorvegliati dalle organizzazioni che, al primo tentativo di alzare la testa da parte degli spacciatori, intervenivano anche con metodi pesanti. È successo ad esempio a un pusher che ha ricevuto uno schiaffo. "Mi ha detto che sono fortunato perché ho due figli", ha raccontato il pusher a un uomo riferendosi a chi lo aveva picchiato. Tra i promotori dell’organizzazione di spacciatori, stanotte tratto in arresto insieme ad altri 15, anche il congiunto di un noto pregiudicato mafioso del mandamento della "Noce": Giuseppe Vallecchia, cognato di Fabio Chiovaro. 


Il precedente 

Lo scorso gennaio la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Foggia ha arrestato 5 persone (ai domiciliari), residenti a Cerignola, ritenute responsabili di aver organizzato un vasto traffico di sostanze stupefacenti spacciate nella città di Cerignola e nelle zone limitrofe. In particolare le indagini hanno svelato una incessante ed organizzata attività di spaccio: gli arrestati avevano messo a punto, nel quartiere Torricelli, un vero e proprio modus operandi finalizzato alla consegna "porta a porta" degli stupefacenti, garantendo, nell'intero arco della giornata, la fornitura di cocaina, hashish e marijuana agli abituali "consumatori". 

 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Inquinamento in una città italiana
DATI EUROPEI

Rapporto choc: l'Italia primo Paese dove si muore per inquinamento

Tassi altissimi al nord. Torino più inquinata di Parigi
San Giovanni Paolo II abbraccia un bambino
INAUGURAZIONE

In Spagna la famiglia secondo Karol Wojtyla

Aperta la nuova sezione del Pontificio Istituto teologico Giovanni Paolo II a Madrid
16 ottobre 1943: il rastrellamento del ghetto di Roma
ANTISEMITISMO

Shoah, Raggi: "Roma non dimentica"

Oggi si commemora il rastrellamento del Ghetto avvenuto il 16 ottobre 1943
Ordinazione sacerdotale in Vaticano
LATINA-TERRACINA-SEZZE-PRIVERNO

Una lampada itinerante per le vocazioni

L'icona di una Madonna con il Bambino della famiglia di santa Maria Goretti accompagna il pellegrinaggio
Bus incidentato (immagine di repertorio)
VIA CASSIA

Bus si schianta contro un albero: 10 feriti

Il mezzo è finito fuori strada, ancora ignote le cause dell'incidente
La nave Ocean Viking in porto
PUGLIA

Ocean Viking: sbaracati a Taranto 176 migranti

Mons. Santoro: "Oggi fortunatamente possiamo parlare di vita e non di morte"
Chiara Lubich
FRASCATI

Chiara Lubich: si chiude la fase diocesana di beatificazione

Lo studio degli atti proseguirà presso la Congregazione delle cause dei santi
Spaccio
NUOVE MISURE ANTI-TRAFFICANTI

Giro di vite del Viminale contro la droga

Il Ministero dell’Interno chiede ai prefetti più vigilanza sulle piazze di spaccio
Liechtenstein-Italia 0-5. Bernardeschi festeggiato dai compagni dopo la rete del vantaggio - Foto © Twitter
QUALIFICAZIONI EURO 2020

Italia, pokerissimo al Liechtenstein e filotto da record

Mancini come Pozzo: nove successi di fila. A Vaduz è 5-0: doppietta di Belotti, a segno Bernardeschi, ElSha e Romagnoli
La corona di fiori gettata in acqua da Paa Francesco
MIGRANTI

Naufragio a Lampedusa, localizzati dodici corpi

Il barchino affondato la scorsa settimana è a 60 metri di profondità. Tra i corpi, anche un bimbo abbracciato alla...
Alcuni dei gesti più emblematici nella storia recente dello sport. In basso, lo stadio di Pyongyang vuoto
CASI STORICI

Sport e politica, un binomio complicato

Dal saluto militare turco alle proteste olimpiche, fino al match fantasma tra le Coree: gesti clamorosi che, nel bene o nel male,...
Don Oreste Benzi
FEDE

Don Benzi sulla strada della beatificazione

Si è chiuso il processo diocesano sul sacerdote Servo di Dio. La gioia della Comunità Papa Giovanni XXIII:...