Lavare i denti dopo aver preso il caffè nuoce alla salute. Ecco perché non devi assolutamente farlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00

E’ meglio non lavare i denti dopo aver bevuto il caffè o una spremuta: il rischio è di causare danni seri. Ecco il motivo (per niente scontato)

Sembrerebbe un controsenso, ma soprattutto dopo aver ingerito alcuni alimenti – specie quelli particolarmente colorati – è meglio non correre subito a lavarsi i denti per non correre il rischio di causare danni seri. Vediamo in quali casi è bene essere prudenti.

Sin da bambini veniamo educati a prenderci cura dei nostri denti. D’altronde, un sorriso bianco e brillante è un biglietto da visita di sicuro effetto e è gratificante anche a livello estetico. Ma non si tratta solo di bellezza. L’igiene orale infatti è fondamentale per una corretta salute della bocca. Per questo, sin da piccini, laviamo i denti almeno tre volte al giorno (dopo i pasti) e non lesiniamo (o non dovremmo lesinare…) l’uso del filo interdentale e, se serve, del collutorio.

Perché non bisogna lavare i denti dopo il caffè

Ma il troppo stroppia, anche nell’igiene orale. Ci sono infatti alcuni problemi che non tutti conoscono e che possono derivare da un eccessivo zelo nel lavare i denti. Uno dei meno noti è che non bisognerebbe mai spazzolarli subito dopo aver bevuto il caffè o una spremuta. Siamo convinti che fino ad ora avete fatto sempre l’esatto contrario. Non per altro perché il caffè macchia i denti, rovinando il bel lavoro (non sempre economico…) di sbiancamento dal dentista.

D’altro canto, è importante sottolineare che bere spremute fa bene alla salute intestinale e all’organismo in generale per la presenza di Vitamina C; così come il caffè – grazie alla caffeina – migliora i livelli di energia, l’umore e alcune funzioni cerebrali come la memoria, l’attenzione e i tempi di risposta. Insomma, non vi chiediamo di rinunciare a questi due piaceri, ma di stare attenti perché hanno alcuni effetti negativi sulla salute orale.

“La moda del momento come le spremute e l’enfasi sul consumare un piatto colorato significano che stiamo mangiando anche cibi altamente pigmentati, che possono causare macchie sui denti”, dice la dentista Asia Richardson, riportata Meteoweb.eu.

“Quindi – prosegue Richardson – quando i pazienti mi chiedono come mantenere i loro denti in salute e come possono estendere l’efficacia di cose come sbiancamento e colore post-sbiancamento, raccomando di utilizzare una cannuccia per i cibi e i liquidi altamente pigmentati, come caffè e succhi”.

“Si vuole sempre minimizzare la quantità di pigmenti a cui sono esposti i denti, quindi quando si mangiano o bevono quelle cose che hanno il potenziale di macchiare i denti, non abbiate paura di utilizzare una cannuccia!”, consiglia l’esperta.

Cannuccia a parte, è fondamentale in ogni caso non lavare i denti subito dopo aver bevuto una spremuta oppure il caffè. Si potrebbe pensare che correre immediatamente in bagno a lavare la bocca abbia effetti salutari sull’igiene orale, ma invece non è così. Perché? Ce lo spiega l’igienista dentale.

“Anche se pensiamo che lavare i denti immediatamente dopo aver mangiato fornisca la miglior difesa possibile contro le carie, questo potrebbe provocare danni irreversibili” assicura l’igienista Jo-Anne Jones su Supereva.it.

“Molti dei cibi e delle bevande che consumiamo oggi hanno un basso pH e creano un ambiente molto acido nella bocca. Se stiamo utilizzando uno spazzolino più duro o un metodo di spazzolamento più aggressivo, possiamo rimuovere la struttura dentale“.

“Un ambiente acido lava i denti con gli acidi, rendendoli molto solubili e vulnerabili all’erosione. È meglio dunque – conclude – aspettare 30-60 minuti prima di lavare i denti dopo aver consumato qualsiasi cibo o bevanda per permettere alla bocca di tornare ad un ambiente con pH neutro”. Caffeinomane avvertito, mezzo salvato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.