Incendio a Brendola, chiusa l'A4: rischio nube tossica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:12

E'scoppiato in tarda mattinata l'incendio che ha portato alla chiusura di un tratto dell'A4. Le fiamme originatesi in un'azienda per vernici che si trova a lato dell'autorstada Torino-Venezia, in località Brendola (Vicenza). 20 squadre e 60 uomini dei vigili del fuoco hanno operato per evitare che le fiamme, alte fino a 20 metri, si estendessero ad altri fabbricati. Alle 15.30 circa il rogo è stato definitivamente domato. L'azienda si trova a lato dell'autostrada A4 Milano-Venezia, nei pressi del casello di Montecchio. Dal rogo si sono alzate enormi nubi di fumo nero, visibili da decine di chilometri di distanza. Al momento non ci sono notizie di morti e feriti. 

Rogo tossico

E mentre i vigili del fuoco sono impegnati nelle operazioni di spegnimento, gli esperti temono un disastro ambientale. Infatti nei depositi della Isello Vernici di via Orna sarebbero presenti solventi in grado di sviluppare diossina. Sostanza tossica e cancerogena, legata proprio alle emissioni di fumo. Da segnalare che i pompieri stanno verificando le condizioni di alcuni silos inesplosi, di cui al momento non si conosce il contenuto. Le maggiori preoccupazioni sono per i dipendenti dell'azienda, però tutta l'area è stata evacuata. Il Comune di Brendola ha invitato tutti i suoi abitanti a tenere le porte e le finestre chiuse. L'amministrazione sta valutando anche la possibilità di emanare un'ordinanza che proibisca il consumo di frutta e verdura proveniente dagli orti locali. Dall'Arpav hanno fatto sapere che non è stato ancora possibile calcolare il raggio della nube che si è innescata in seguito all'incendio. L'Agenzia regionale per la protezione ambientale del Veneto, dunque, ha iniziato a fare una serie di analisi di campionamento dell'aria per capire con precisione quali sostanze sono state rilasciate dalle fiamme. Come detto la preoccupazione maggiore è l'eventuale presenza di diossina nell'aria. Sostanza altamente tossica e nociva. Tanto che la sua soglia massima di tollerabilità è stata fissata in un trilionesimo di grammo al giorno per ogni chilogrammo. 

Le parole dell'Assessore alla Protezione Civile del Veneto

“Si tratta di un incendio importante. È stato necessario chiudere l'autostrada A4 nel tratto con il quale confina l'azienda a causa del denso fumo”. Così Gianpaolo Bottacin che poi ha aggiunto: “Con i vigili del fuoco e le forze dell’ordine stanno intervenendo i nostri volontari della Protezione Civile. L’Arpav sta eseguendo i campionamenti dell’aria e, fino a che non se ne avranno gli esiti, raccomandiamo ai residenti della zona di rimanere in casa con porte e finestre chiuse. Rimaniamo in costante contatto con i vigili del fuoco raccomandando ai cittadini e agli automobilisti di rimanere distanti dal luogo dell’incendio per non ostacolare le operazioni di soccorso”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.