VENERDÌ 22 MARZO 2019, 09:50, IN TERRIS


ABRUZZO E ALTRE REGIONI

Finanziavano i terroristi: 20 indagati

Le ipotesi investigative sarebbero riconducibili al movimento radicale islamico Al-Nusra

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Il Fronte al-Nusra
Il Fronte al-Nusra
F

inanziavano i terroristi del fronte islamico. E' questa l'ipotesi investigativa che ha portato alle perquisizioni nei confronti di oltre 20 soggetti di origine tunisina, da anni stabilitisi in Italia, compiute stamani dai carabinieri del Ros e dai finanzieri del Gico in diverse regioni e città italiane. Nello specifico: le perquisizioni - fatte in Abruzzo, a Torino, a Milano e nella provincia di Ascoli Piceno - sono state svolte con il supporto dei Comandi Provinciali Carabinieri e della Guardia di Finanza di Torino, Milano, Ascoli Piceno e Teramo e il coordinamento del Raggruppamento Operativo Speciale dei Carabinieri e del Servizio Centrale di Investigazione sulla Criminalità Organizzata della Guardia di finanza.


Tappeti

La lunga e complessa indagine - coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia ed Antiterrorismo dell'Aquila - ha individuato una presunta rete di finanziamento del terrorismo internazionale.  In particolare, tramite alcune società operanti nel settore della rifinitura edilizia e nel commercio di tappeti, formalmente intestate a persone di comodo ma di fatto gestite da un unico soggetto, capo indiscusso del gruppo, sono stati creati numerosi artifizi contabili per distrarre importanti somme di denaro dalle società. Le illecite disponibilità finanziarie – secondo le indagini dei carabinieri e della guardia di finanza – sarebbero state successivamente riciclate mediante l’acquisto di beni immobili e l’investimento in altre attività imprenditoriali, nonché destinate al finanziamento di gruppi radicali di ispirazione islamica insediati all’estero ronducibili al gruppo terroristico Al Nusra.


Al-Nursa

Il Fronte al-Nusra, o anche Jabhat al-Nusra (in arabo: "Fronte del soccorso al popolo di Siria") è un gruppo armato jihadista salafita attivo dal 2012, nel contesto della guerra civile siriana, sia in Siria che in Libano. Il Fronte al-Nusra fu formalmente affiliato ad al-Qaida fino al 28 luglio 2016, quando il leader di al-Nusra, Osama al-Jawlani, annunciò la scissione consensuale tra i due gruppi e l'adozione del nuovo nome Jabhat Fateh al-Sham ("Fronte per la conquista del Levante"). Il gruppo ha fatto dal 2012 ad oggi diversi attentati a Damasco e in altre città della Siria sia con kamikaze, sia con autobombe. Un attacco suicida ad al-Mīdān, un distretto di Damasco, avvenuto il 6 gennaio 2012, ha causato la morte di 26 persone e 63 feriti. Il gruppo reclama anche gli attentati con autobombe condotti nella piazza piazza Sad Allah al-Jabiri ad Aleppo il 3 ottobre 2012, in cui persero la vita 48 persone, ad una caserma - sempre ad Aleppo - in cui morirono 11 persone, nonché l'attacco a una base militare a Raqqa, che ha provocato la morte di 32 soldati. Il 10 dicembre 2012, gli Stati Uniti hanno designato al-Nusra come organizzazione terroristica.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il gioco dei rulli
ROMA

Grave incidente per un concorrente di "Ciao Darwin"

L'uomo rischia la paralisi, il cugino: "Hanno continuato a registrare". Trasmissione spostata al 3 maggio per...
Teste di cuoio
LOURDES

L'ex militare si arrende alla polizia

L'unica ferita è l'ex compagna dell'uomo: raggiunta da un colpo di arma da fuoco
L'Ilva di Taranto
ILVA

Si dimettono i commissari straordinari

Lettera recapitata al Mise. Di Maio: "Grazie per il lavoro svolto, inizia fase due"
Luigi Di Maio
25 APRILE

Di Maio attacca: "Chi lo nega era anche a Verona"

Il vicepremier critico: "Coloro che negano la festa della Liberazione passeggiavano con gli antiabortisti"
Simbolo Eurostat
COMUNITÀ EUROPEA

Eurostat: debito in crescita nel 2018

Il deficit è invece sceso al 2,1%, dal 2,4% del 2017
Una delle chiese attaccate
SRI LANKA

Stragi di Pasqua: l'Isis rivendica

La notizia diffusa dall'agenzia Amaq. Sale a 310 morti il bilancio delle vittime, 40 gli arresti. Ieri nuova esplosione a...