MERCOLEDÌ 27 FEBBRAIO 2019, 11:40, IN TERRIS


TORINO

"Body packer" per traffico di coca: 8 arresti

Lo stupefacente, una volta "tagliato", avrebbe fruttato 50mila dosi per oltre un 1 milione di euro

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Ovuli di cocaina (immagine di repertorio)
Ovuli di cocaina (immagine di repertorio)
L

a Guardia di finanza di Torino ha arrestato 8 persone per traffico di stupefacenti. Gli arrestati, provenienti dal nord Europa ma di nazionalità africana, avevano inghiottito ovuli di eroina e cocaina, per un peso complessivo di oltre 10 chili, mettendo così anche a repentaglio la propria vita, nel caso uno degli ovuli si fosse rotto. Nel marzo del 2010 un vicentino di 33 anni perse la vita, a Natal (in Brasile) proprio a causa dello scoppio di un involucro di cocaina nell’intestino. Il gruppo arrestato oggi era composto da sette uomini e da tre ragazze tra i 23 e i 26 anni.


Body packer

l finanzieri li hanno bloccati nei pressi di Avigliana, a bordo di due auto che procedevano dietro un bus di una compagnia low cost, dove era stato nascosto un carico "esca" per eludere i controlli sulle vetture. I cani delle Fiamme gialle, dopo avere individuato un passeggero a bordo del pullman, hanno puntato le due auto, all'interno delle quali viaggiavano nove persone. I dieci "body packer" sono stati accompagnati all'ospedale Molinette di Torino, dove la Tac ha confermato la presenza degli ovuli, successivamente evacuati.

Secondo quanto riportato dalle Fiamme Gialle, l'eroina e la cocaina sequestrata, una volta "tagliata", avrebbe reso oltre 40-50 chili di sostanza stupefacente - vale a dire all'incirca 50 mila dosi - che avrebbero fruttato più di 1 milione di euro. Come riporta Agi, gli 8 arrestati (per gli altri due è scattata solo la denuncia) sono stati condotti al carcere Lorusso-Cutugno di Torino a disposizione dell'autorità giudiziaria.


Gli ovuli

Come avviene il contrabbando intracorporeo? La droga, nella maggior parte eroina o cocaina, sigillata in ovuli di lattice, plastica e simili, viene ingerita per bocca o immessa nel retto del corriere. Il problema diventa medico per il rischio di vita causato dalla perdita di impermeabilità dell’involucro all’interno dell’organismo prima della sua eliminazione naturale con conseguente assorbimento massivo di sostanze stupefacenti, tossicità a vari livelli e pericolo di morte di norma per arresto cardiaco. 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un aereo Alitalia
TRASPORTI

Alitalia, Fs sceglie Atlantia

Erano quattro le offerte sul tavolo. Fuori la Toto, c'è l'Spa con Mef e Delta
NERA

Lancia la figlia di 16 mesi dal balcone, poi tenta suicidio

Ancora poco chiaro il movente che ha spinto l'uomo al tragico gesto
Giornalismo
IL CASO

Caso Mihajlovic-Zazzaroni. Il confine scivoloso fra professione e amicizia

La difficile battaglia del mister, le scuse del giornalista: i complessi corollari di un dramma che diventa polemica
La sindaca Chiara Appendino
PIEMONTE

Torino, Appendino "licenzia" il vice sindaco

Per Guido Montanari fatali i contrasti sul Salone dell'Auto
Il Presidente Sergio Mattarella tra gli scuot
QUIRINALE

Mattarella: "Sottolineate la bellezza della condizione umana"

Il capo dello Stato agli scout: "Vivere insieme serenamente fa vivere meglio tutti"
MOBILE

Huawei investe in Italia: "Tre miliardi in tre anni"

Il colosso cinese pronto al piano europeo. Miao (Ceo Italia): "Previsti oltre 1000 posti di lavoro diretto"