Arsenale nascosto al cimitero: doppio sequestro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:19

Un arsenale nascosto in un cimitero. E' quanto scoperto stamattina dalla squadra mobile di Catania in due diverse operazioni a Nesima superiore, quartiere della parte di nord-ovest di Catania con oltre 20.000 abitanti.  Parte delle armi – poi sequestrate dalla squadra mobile della Questura – sono state rinvenute nel cimitero locale: erano in un sacco nascosto in un incavo posto lateralmente ad un tomba, assicurato da un lucchetto. Il sacco conteneva una mitraglietta Kalashnikov con due caricatori vuoti, due pistole, una cal.7,65 e una cal.38, e centinaia di cartucce.

Il secondo sequestro 

Il secondo sequestro è stato effettuato dalla squadra mobile in un'area adibita a parcheggio, sempre nel rione Nesima. Lì, sotto una moto coperta da un telone, è stata trovata una busta in plastica con all'interno un giubbotto antiproiettile, un centinaio di cartucce di vario calibro, una un rivoltella cal. 357 magnum con tamburo rifornito di n.6 cartucce, n.1 pistola semiautomatica cal.44 magnum, completa di caricatore rifornito di n.6 cartucce. Il sequestro è stato eseguito il 2 ottobre, ma la notizia è stata resa nota solo oggi. Gli inquirenti sospetano che le armi sequestrate oggi, tra cui un kalashnikov e migliaia di munizioni, fossero in uso a un unico gruppo criminale.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.