Chiesa Cattolica

Protocollo tra diocesi e comune: Palermo contro il digital divide

Alleanza a Palermo tra istituzioni civili e religiose per contrastare il digital divide.
In particolare, le categorie che più penalizzate dal “divario digitale” sono gli anziani (“digital divide” generazionale). Gli immigrati (digital divide linguistico e culturale). I detenuti. I disabili. E chi ha un basso livello di istruzione (digital divide di accessibilità). Dal dicembre prossimo ventiquattro giovani in servizio civile saranno impiegati dal comune di Palermo all’interno di parrocchie delle otto circoscrizioni. Per aiutare i cittadini ad accedere via Internet ai servizi comunali. L’iniziativa è stata presentata alla Curia arcivescovile di via Matteo Bonello. Dal sindaco Roberto Lagalla. Dall’assessore all’Innovazione digitale, Antonella Tirrito. Dal presidente del consiglio comunale, Giulio Tantillo. E da monsignor Giuseppe Oliveri vicario episcopale.

Palermo digitale

“Il progetto vuole favorire il rapporto tra comune e cittadini – spiega Lagalla – a fronte delle nuove generazioni native digitali esiste un vasto analfabetismo che non permette l’accesso ad alcuni servizi dell’amministrazione. Non tutti hanno dimestichezza con Pin e password“. I servizi digitali sono quelli in materia anagrafica, elettorale, fiscale. I giovani volontari inoltre permetteranno il collegamento con gli uffici comunali. “Si tratta di un protocollo innovativo – dice Tirrito – che vede la collaborazione tra comune e diocesi. Le parrocchie sono un importante luogo di aggregazione. Prossimamente saranno attivate altre forme di collaborazione“.

Assistenza digitale

Il comune si è accreditato come ente di accoglienza di Anci, l’associazione dei comuni, che a sua volta fa parte dell’Albo nazionale del servizio civile. Gli sportelli di assistenza digitale saranno aperti nelle parrocchie di San Giuseppe Cafasso a Ballarò, Maria Santissima delle Grazie a Roccella, Maria SS. Mediatrice a Villa Tasca. Sant’Agnese ai Danisinni, San Gabriele Arcangelo ad Altarello, San Giovanni Apostolo al Cep. Spirito Santo al Politeama. E Madonna della Provvidenza in zona Montepellegrino.
Giacomo Galeazzi

Recent Posts

Israele punta a Rafah: “Pronti a entrare”

Israele è pronto a entrare a Rafah via terra. L'annuncio è arrivato da fonti vicine…

24 Aprile 2024

Medicina, stop (parziale) al numero chiuso: scatta la protesta

Un semestre di iscrizioni libere alla Facoltà di Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e protesi dentaria,…

24 Aprile 2024

Ponte del 25 Aprile: traffico da bollino rosso

In vista del ponte del 25 Aprile, la circolazione sulle strade italiane, si prospetta da…

24 Aprile 2024

Smolensk: attaccati due depositi petroliferi russi

A Smolensk, i servizi speciali ucraini, hanno colpito due depositi petroliferi dove erano stoccati 26…

24 Aprile 2024

Card. Pizzaballa: “Ineluttabile la soluzione dei Due Stati”

Il patriarca latino di Gerusalemme, card. Pierbattista Pizzaballa, ha descritto la situazione in Terra Santa…

24 Aprile 2024

In aumento gli attacchi di hacker filorussi all’Italia

  Italia sotto attacco degli hacker filorussi e, in un caso, filopalestinesi. Lo si evince…

24 Aprile 2024