Chiesa Cattolica

Terrorismo e pirateria: allarme in Nigeria

Emergenza Nigeria. Dichiarare lo stato d’emergenza per far fronte alla crescente insicurezza nel Paese. È l’appello lanciato il 29 gennaio da una coalizione di 48 organizzazioni della società civile al presidente della Nigeria, Bola Tinubu. Attraverso Auwal Musa, direttore esecutivo della Civil Society Legislative Advocacy Centre (CISLAC).
Le organizzazioni della società civile in Nigeria sono “profondamente preoccupate”. Per il deterioramento dello stato di sicurezza in Nigeria e nel territorio della capitale federale, Abuja. E, riferisce l’agenzia missionaria vaticana Fides, il governo nigeriano è chiamato ad “adottare misure concrete”. Per porre fine all’insicurezza endemica. Ridurre ulteriori attacchi da parte di bande di rapitori e gruppi terroristici. E “ritrovare le persone scomparse”.

Foto di Christian Packenius da Pixabay

Sos Nigeria

Secondo Musa negli ultimi quindici anni l’insicurezza in Nigeria è aumentata vertiginosamente a causa di una serie di attività violente. Attacchi terroristici nell’intera regione settentrionale del Paese. Banditismo nel nord-ovest. Violenza tra contadini e pastori nella Middle Belt. Fermenti secessionisti nel sud-est. Pirateria nella costa meridionale del Paese. Attacchi intercomunitari. Violenza politica. Violenza da parte di gruppi religiosi e rapimenti. L’insicurezza endemica è persistita nelle ultime tre amministrazioni. Inclusa quella del presidente Muhammadu Buhari. Che, come ex generale, aveva guadagnato la fiducia del pubblico per candidarsi alla presidenza promettendo di frenare la crescente insicurezza. Musa ha riportato dati estremamente preoccupanti. Affermando che durante il secondo mandato di Buhari, tra il 2019 e il 2023, almeno 24.316 nigeriani hanno perso la vita mentre circa 15.597 persone sono state rapite.

Giacomo Galeazzi

Recent Posts

Gmb: il saluto del card. Tolentino

Inizia con il saluto del card. José Tolentino de Mendonça, la Giornata mondiale dei bambini.…

25 Maggio 2024

Automobili: in arrivo nuovi incentivi

Il Mimit comunica, tramite Gazzetta Ufficiale, i nuovi incentivi previsti per l'acquisto di veicoli a…

25 Maggio 2024

Il Papa: “Mettere le armi al servizio della pace e della fraternità”

Il Pontefice ha inviato un forte messaggio ai partecipanti al 64° pellegrinaggio militare internazionale a Lourdes, presieduto…

25 Maggio 2024

Gaza: gli aiuti umanitari servono, ma non bastano

Nonostante il molo temporaneo, costruito dagli Usa, abbia consentito lo sbarco di 97 camion di…

25 Maggio 2024

Infanzia: una direttiva dell’Ue per tutelare i bambini

Save the Children si dice soddisfatta della nuova direttiva dell'Ue che prevede che le grandi aziende adottino…

25 Maggio 2024

Amci: ottant’anni di scelte concrete

In occasione degli ottant'anni dalla nascita dell'Amci, il presidente Filippo Maria Boscia ripercorre il cammino compiuto dall'associazione.…

25 Maggio 2024