MERCOLEDÌ 31 OTTOBRE 2018, 00:04, IN TERRIS


CILE

Teppisti incappucciati assaltano la "Marcia per Gesù"

La processione organizzata dagli evangelici nel mirino di anarchici e antifascisti: "Violenze anche contro bambini"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Antifascisti assaltano una marcia di evangelici in Cile
Antifascisti assaltano una marcia di evangelici in Cile
G

rave episodio di intolleranza religiosa e violenza in Cile. Sabato scorso, 27 ottobre, nelle strade di Santiago si è snodata la "Marcia per Gesù", una pacifica manifestazione religiosa organizzata dalle Chiese evangeliche con il motto "Per una generazione che conosce Dio". Durante la processione, tuttavia, come riferisce Actuall, circa 150 persone incappucciate e armate di bastoni, spranghe e pali hanno assaltato i partecipanti, circa tremila.

Gli aggressori avrebbero anche lanciato bottiglie molotov e oggetti contundenti verso la polizia, intervenuta per sedare i tafferugli. Tre persone sono rimaste ferite, compreso un sottoufficiale, che è stato portato all'Ospedale dei Carabineros dove è stato osservato. Dopo l'arresto di diciannove vandali, nella capitale cilena è tornata la calma. Sempre secondo Actuall, gli assalitori apparterrebbero alla galassia dei gruppi anarchici e antifascisti. In una nota, gli organizzatori hanno spiegato di sentirsi "profondamente colpiti perchè atti di violenza come quelli che si sono verificati hanno rovinato la nostra celebrazione". Un'altra sigla partecipante alla Marcia ha denunciato che "la violenza iniziale era anche contro famiglie e bambini", di qui un fuggi fuggi generale, che ha visto molte persone entrare negli edifici vicini per cercare riparo. "Se avessimo potuto prevedere questi fatti, non avremmo mai esposto il nostro popolo a marciare in queste condizioni", ha detto uno degli organizzatori. Sulla vicenda è intervenuto, su Twitter, anche il presidente del Cile, Sebastián Piñera, per stigmatizzare le "vigliacche aggressioni a coloro che hanno partecipato a una marcia cristiana nel nostro Paese". Il ministro dell'Interno, Andrés Chadwick, ha definito questi assalti "inaccettabili" e per conto del Governo ha espresso condanna nei confronti di queste forme di "fanatismo e violenza".

L'ex candidato indipendente alle presidenziali del 2017 ed ex deputato José Antonio Kast, fondatore del partito nazionalista Acción Republicana: "Abbiamo visto l'odio della sinistra, che ha voluto violentemente censurarci. Hanno attaccato famiglie e bambini. Diciamo loro: difenderemo le nostre convinzioni in ogni spazio, forum e strada. Il Cile appartiene a coloro che difendono il buon senso. È il momento di recuperarlo".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
TREVISO

Morta dopo aver scelto una chemio non invasiva per partorie

La notizia del tumore al seno durante la gravidanza. Le cure meno forti le consentono di diventare madre, ma muore tre mesi dopo
TASSE

Fino al 25 ottobre è possibile integrare il proprio “730”

Nel caso si sia dimenticata una deduzione o una detrazione, si ricorre al modello integrativo. Per i rimborsi o le compensazioni...
La vittima, Melissa Trotter, e a dx Larry Swearingen
USA

Pena di morte, nuova esecuzione in Texas

Le ultime parole del condannato: "Perdonali, non sanno quello che fanno"
L'epicentro del sisma
LAZIO

Terremoto, scossa nel Tirreno vicino Roma

Non sono stati riportati danni a cose e persone né sulla costa né nella Capitale
Ufficio comunale chiuso
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Quota 100: oltre 10mila domande nella Pa

E' boom di richieste di pensionamento ma è allarme "rimpiazzi" in comuni e ospedali
Carabinieri del Ros in azione
GIARDINI NAXOS

Ndrangheta: arrestato il latitante Riitano

Era ricercato per traffico internazionale di stupefacenti ed altro