Inneggia al nazismo e alla rivolta di Stato sui social

L'uomo è stato indagato per "propaganda ed istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale etnica e religiosa". In casa teneva 3 fucili

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:53
Svastica disegnata su un muro

Forse le preoccupazioni legate alla pandemia gli hanno dato alla testa. O forse no. Sta di fatto che un 32enne di Campi Bisenzio (comune in provincia di Firenze) avrebbe pubblicato messaggi di apologia nazista e fascista sul proprio profilo social pubblico. Nel sito denominato “VK” sarebbero infatti state caricate fotografie di emblemi, personaggi e slogan di carattere razzista e suprematista, nonché immagini che lo avrebbero ritratto – spiega la Polizia di Stato in una nota – “davanti ai predetti emblemi imbracciando armi”, e post che “incitavano alla rivolta e ad azioni violente anche nei confronti dello Stato“.

La perquisizione

L’uomo, che non risulta “legato ad organizzazioni politiche”, è indagato per “propaganda ed istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale etnica e religiosa”. La polizia su ordine della procura di Firenze, ha anche fatto una perquisizione in casa del 32enne che si è conclusa con il sequestro di tutti i profili social utilizzati dall’uomo, di materiale propagandistico e di alcune armi da soft-air. Sequestrati inoltre tre fucili, legalmente detenuti dalla famiglia del 32enne, che erano però nella disponibilità dell’indagato. Chissà se, coi fucili, dalla teoria era intenzionato a passare ai fatti. Lo chiariranno le indagini.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.