GIOVEDÌ 29 GENNAIO 2015, 11:46, IN TERRIS

La Casa del Giovane di Pavia pubblica i dati sul gioco d'azzardo tra i minori

Sono i risultati shock di uno studio condotto su 1520 studenti delle scuole superiori di Vigevano dalla Casa del Giovane di Pavia

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
La Casa del Giovane di Pavia pubblica i dati sul gioco d'azzardo tra i minori
La Casa del Giovane di Pavia pubblica i dati sul gioco d'azzardo tra i minori
“I giovani e i loro stili di vita” è il tema della ricerca condotta tra il mese di novembre e quello di dicembre 2014 dal dott. Simone Feder - psicologo della Casa del Giovane di Pavia - su 1520 studenti delle superiori, di cui l’80% minorenni. Presentata mercoledì scorso a Vigevano (Pv), la ricerca ha messo in luce come l'uso frequente da parte di adolescenti di dispositivi mobili quali lo smartphone, l'attitudine a dedicarsi al gioco in solitario con videogames anziché alle relazioni nonché la propensione all'azzardo, siano attività sempre più presenti nel loro stile di vita.

Guardando alle statistiche, si legge che alla domanda “che cos'è per te il gioco d’azzardo?”, gli studenti intervistati hanno risposto nel 49% dei casi malattia, 29% rischio, 10% fortuna, 5% divertimento, 4% abilità, 3% guadagno. Ben il 92% ritiene che il gioco d’azzardo possa creare dipendenza. Per gli studenti, le motivazioni che spingerebbero le persone a giocare d’azzardo e/o scommettere sono ricondotte nel 67% dei casi alla volontà di arricchirsi.

Il 18% dei ragazzi intervistati riferisce di avere parenti che giocano abitualmente d'azzardo. Di questi, il 2% dichiara essere genitori e fratelli, il 29% parenti in generale, il 31% amici ed il 67% conoscenti. Chi ha genitori separati riferisce maggiormente di conoscere parenti che giocano abitualmente d'azzardo. Inoltre, giocano alle slot maggiormente i figli di divorziati e conviventi. La tipologia di giochi è varia. Il 43% degli studenti afferma di aver giocato con gratta e vinci, il 20% alle scommesse, il 10% alle slot, l’8% su Internet. Hanno giocato più i maschi ed i minorenni, rispetto alle femmine e ai maggiorenni.

Chi inizia più precocemente a giocare d’azzardo riferisce di farlo con maggior frequenza e, parallelamente gioca più spesso chi riceve più soldi come “paghetta” dai genitori. A settimana, il 7% dichiara di spendere per le scommesse almeno dieci euro, l’1% da 11 a 20 euro, l’1% più di 30 euro. Settimanalmente, i giovani riferiscono di spendere per le slot machine nell’1% dei casi almeno dieci euro, l’1% più di 30 euro.

Commentando i risultati della ricerca il dott. Feder ha constatato la presenza di un 18% di minori “che gioca d’azzardo e questo, come altri dati, non può lasciarci dormire sonni tranquilli perché stiamo crescendo una generazioni di futuri “gamblers” – giocatori d’azzardo -. Abbiamo però incontrato scuole e amministrazioni locali che si interrogano, investono e cercano soluzioni per dare risposte a questo urlo giovanile sempre più ricco di solitudine - ha evidenziato lo spicologo - .I nostri ragazzi purtroppo faticano a trovare persone disposte ad aiutarli, ma finché qualcuno lotterà per liberare i nostri territori e dare speranza alle nuove generazioni – ha concluso - noi saremo al suo fianco”.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
NEW ECONOMY

Smart&Start Italia: da oggi si possono inviare le domande

Al via la misura che sostiene la nascita e lo sviluppo di startup innovative. Cosa prevede la circolare ministeriale
POLITICA

Il caso Gregoretti, oggi la decisione

Dal caso Gregoretti al taglio del cuneo fiscale, passando per le sardine in piazza: l'inizio della settimana politica
Brad Pitt e Jennifer Aniston ai SAG Awards 2020
HOLLYWOOD

Ai Sag "Parasite" fa la storia: vince come "straniero" e "miglior film"

Ma a fare davvero notizia è la reunion di Brad e Jennifer. Vincono anche Phoenix, Zellwegger e Dern
Il blitz nel quartiere romano di San Basilio
SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Maxi blitz anti droga a San Basilio: 21 arresti

Legami anche con la 'ndrina calabrese Marando di Platì
Clochard (immagine di repertorio)
NOVARA

Uomo trovato morto su una panchina: ipotesi suicidio

Inizialmente si pensava si trattasse di un clochard morto per ipotermia, notizia poi smentita
VIOLENZA

Orrore in Pakistan, bimba violentata e uccisa

Dopo gli abusi, i due malviventi l'hanno affogata
La palazzina crollata
CATANIA

Crolla palazzina: evacuate 7 persone

Non ci sarebbero né vittime né feriti, si cercano dispersi in via precauzionale
Cyberbullismo
PIEMONTE

Cyberbullismo: al via una ricerca pilota in 48 scuole

Si tratta della prima ricerca sul campo per studiare il fenomeno delle molestie tra minori in rete
Tasse

Pagare tasse sulle tasse

Le tasse italiane, tra i vari paesi del mondo, hanno delle peculiarità proprie che nessuno può vantare:...
Aerei Alitalia

Alitalia, il nodo irrisolto dell'economia italiana

Quella di Alitalia, ormai, più che una vicenda industriale sembra sempre più un romanzo a puntate, tipico...
Le Sardine a Bologna
VERSO LE REGIONALI

Sardine a Bologna: "Siamo 40 mila"

Raduno a una settimana dalle elezioni in Emilia-Romagna. Santori: "Risvegliato il senso civico"
I leader presenti al summit di Berlino
IL SUMMIT

Libia, tutti d'accordo a Berlino: sì alla soluzione politica

Approvata la risoluzione finale della Conferenza: ok all'embargo sulle armi e al monitoraggio
Il Papa all'Angelus
ANGELUS

Libia, l'appello del Papa: "Dopo Berlino cessi la violenza"

Il Santo Padre auspica "un cammino verso la cessazione delle violenze e una soluzione negoziata" verso la pace
Pietro Anastasi
IL CASO

Anastasi, il figlio rivela: "Aveva la Sla"

Il campione bianconero è deceduto a 71 anni: "Era stata diagnosticata tre anni fa. Ha scelto la sedazione...