FRIGORIFERI SEMPRE PIU’ SMART CONTRO LO SPRECO DEL CIBO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 4:00

Lo spreco del cibo è uno dei problemi della nostra società. Basti pensare che, secondo un dossier pubblicato a febbraio del New York Times, ogni anno finisco nella spazzatura grandissime quantità di cibo e circa un terzo di tutti gli alimenti prodotti non viene consumato. Ciò fa salire anche i costi per lo smaltimento, che potrebbero arrivare anche fino ai 400 miliardi di dollari l’anno.

Secondo una ricerca dell’Università del Quuensland, Australia, i consumatori sprecano e buttano cibo perché non sanno cosa c’è in frigorifero, dove sono conservati gli alimenti e come usarli al meglio. Nella maggior parte delle case ci sono al massimo due persone che si occupano di fare la spesa, quindi se gli altri non sanno che che è stato comperato un pomodoro, nemmeno lo mangeranno ed inevitabilmente finirà nella spazzatura.

E’ per questo motivo che un team di ricercatori sta sperimentando la validità di alcuni sistemi “smart2 da applicare ai frigoriferi e alle cucine. Il dottor Geremy Farr-Waharton ha così sperimentato un sistema per organizzare il cibo per colore, in base alla tipologia degli alimenti, con tanto di una tabella sullo sportello del frigorifero per indicare dove è conservato. “Abbiamo riscontrato che quando le persone sanno dove viene conservato il cibo sono più propense nell’utilizzarlo”, ha spiegato il ricercatore.

Inoltre c’è la “FridgeCam”, una telecamera puntata nel frigo che ne invia le foto ad un sito web, mentre il terzo sistema è lo “EatChaFood”, un’applicazone mobile che ornisce suggerimenti in base alle scorte alimentari e alle loro scadenze.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.