Alle Scuderie del Quirinale la mostra “Picasso tra Cubismo e Neoclassicismo” In autunno al Colle l'esposizione che ripercorre le opere del maestro spagnolo dal 1915 al 1925

870
picasso

A cento anni dal suo soggiorno in Italia, il Bel Paese rende omaggio a Pablo Picasso. E in autunno, alle Scuderie del Quirinale, prenderà il via la mostra “Pablo Picasso. Tra Cubismo e Neoclassicismo: 1915 – 25”, estemporanea curata da Olivier Berggruen e visibile dal 21 settembre 2017 al 21 gennaio 2018. Un progetto che prende vita a Nizza nel 2015 e che in autunno diventerà la più grande mostra inserita nel ciclo delle celebrazioni dell’artista spagnolo.

Le opere esposte

La mostra, una co-produzione tra Ales e MondoMostre Skira, vede anche la partecipazione delle Gallerie Nazionali di Arte Antica. Tra le opere esposte troviamo il “Sipario Parade“, realizzato dall’artista durante il suo soggiorno in Italia nel 1917, durante il quale conobbe la sua prima moglie, Olga. Per via delle sue dimensioni (17m x 10m), la tela sarà esposta presso Palazzo Barberini. Presso le sale delle Scuderie invece, anche se tali voci non sono ancora state confermate ufficialmente, sarà possibile ammirare “Il ritratto di Olga in poltrona” ed “Il ritratto di Paul”, il figlio che Picasso ha avuto durante il matrimonio con la sua prima compagna. Curatore d’eccellenza è Olivier Berggruen, membro del comitato scientifico del Musée Picasso di Parigi, proprietario dell’omonimo museo e figlio dei coniugi Berggruen, grandi collezionisti, amici dell’artista e suoi mercanti di fiducia.  “È un grande progetto a cui le Scuderie stanno lavorando sin dal 2015, in accordo con il Musée Picasso. Presenteremo a Roma oltre 100 opere provenienti da oltre 50 prestatori europei, nordamericani e giapponesi”, è il commento di Mario De Simoni, Presidente e Amministratore Delegato di Ales spa.

Un viaggio alla scoperta di Picasso

La straordinaria mostra delle Scuderie del Quirinale approfondirà la produzione dell’artista immediatamente successiva all’esperienza italiana, documentando l’impatto a lungo termine di questo viaggio sulla sua formazione: dalle suggestioni neoclassiche ispirate alla scultura antica, al Rinascimento romano, fino alla scoperta della pittura parietale di Pompei. Il progetto accoglie numerose collaborazioni internazionali, con opere provenienti da sedi come il Centre Pompidou di Parigi, il Museum Berggruen di Berlino, la Fundació Museu Picasso di Barcellona, il Guggenheim e il Metropolitan Museum di New York. La mostra è anche la prima tappa di un percorso di collaborazione Scuderie del Quirinale – Gallerie Nazionali di Arte Antica voluto da Mario de Simoni e Flaminia Gennari Santori, Direttore del Museo.

Orari e biglietti

Le Scuderie del Quirinale sono aperte al pubblico da domenica a giovedì dalle 10:00 alle 20:00, ed il venerdì e sabato dalle 10:00 alle 22:30. Il biglietto intero ha un costo di 12,00 euro, quello ridotto 9,50 euro. Ingresso gratuito per chi ancora non ha compiuto 18 anni.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS