Usa: 8 morti in una sparatoria nel Mississipi, ucciso anche il vicesceriffo Le autorità dello Stato hanno fermato William Cory Godbolt di 35 anni, ignoto il movente

502

Otto morti, fra i quali il vice sceriffo. E’ il tragico bilancio della sparatoria avvenute la scorsa notte nella contea di Lincoln, in Mississippi (Usa), a 68 miglia dalla capitale Jackson.

Secondo quanto riportato dal portavoce dell’ufficio indagini del Mississippi, Warren Strain – citato da Usa Today – la sparatoria è avvenuta in tre diverse case, due delle quali sono ubicate a Brookhaven e l’altra a Bogue Chitto.

Movente ignoto

Le autorità dello Stato federato meridionale stanno indagando e un uomo – William Cory Godbolt di 35 anni – è sotto custodia della polizia. Ignoto, al momento, il movente; non è chiaro neppure se il sospetto conoscesse le sue vittime o abbia colpito a caso. Proprio per scoprirlo, la polizia sta raccogliendo le prove nelle tre diverse abitazioni dove l’omicida ha sparato.

“Preghiamo per le vittime”

Il governatore repubblicano del Mississippi, Phil Bryant, ha sottolineato il “sacrificio” fatto dagli ufficiali di polizia: “Ogni giorno – ha detto Bryant – gli uomini e le donne che indossano il distintivo fanno sacrifici per proteggere e servire le loro comunità. Troppo spesso perdiamo qualcuno dei nostri migliori agenti”. “Ringrazio le forze dell’ordine coinvolte per il loro duro lavoro”, ha concluso Bryant, chiedendo a tutti di pregare per le vittime.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS