Disastro aereo in Colombia: trovate le due scatole nere Il velivolo, un British Aerospace 146 gestito dalla compagnia charter boliviana Lamia, era decollato dall’aeroporto di San Paolo, in Brasile, aveva fatto scalo in Bolivia, ed era diretto a Medellin

186
colombia

Le squadre di soccorso colombiane hanno recuperato le due scatole nere dell’aereo precipitato la notte scorsa vicino a Medellin con 81 persone a bordo, compresi i calciatori e dirigenti della squadra brasiliana del Chapecoense. Ad annunciare il ritrovamento è il ministro dei trasporti colombiano, Jorge Eduardo Rojas, il quale ha precisato che “oltre 150 uomini e donne sono al lavoro nell’area della sciagura per prestare soccorso”. Rojas ha aggiunto che i corpi recuperati fino ad ora, prima che le ricerche fossero interrotte a causa del maltempo, sono 66.

Il velivolo, un British Aerospace 146 gestito dalla compagnia charter boliviana Lamia, era decollato dall’aeroporto di San Paolo, in Brasile, aveva fatto scalo in Bolivia, ed era diretto a Medellin. Secondo quanto comunicato dalle autorità aeroportuali colombiane il pilota aveva segnalato problemi all’impianto elettrico intorno alle 22 ora locale. Ma le autorità non escludono che il charter fosse rimasto senza carburante. Lo schianto si è verificato intorno alla mezzanotte in una zona montagnosa. Le squadre di soccorso sono state attivate immediatamente ma un elicottero dell’esercito è stato costretto a rientrare alla base a causa della scarsa visibilità.

“E’ una tragedia di proporzioni enormi”, ha detto il sindaco di Medellin, Federico Gutierrez. Mentre la Chapecoense ha emesso un comunicato di cordoglio. “Che Dio accompagni i nostri atleti, funzionari, giornalisti, e altri ospiti che viaggiavano con la nostra delegazione“. La società ha poi fatto sapere che non rilascerà altre dichiarazioni.

La Federazione del calcio sudamericana (Conmebol) ha annullato “tutte le attività” fino a nuovo ordine a causa della sciagura aerea in Colombia. Il presidente, Alejandro Dominguez, è partito per Medellin. E’ stata annullata quindi anche la prima di due partite della finale della Copa Sudamericana: la squadra brasiliana di serie A Chapecoense, che si trovava a bordo dell’aereo, avrebbe dovuto giocare mercoledì a Medellin contro l’Atletico Nacional.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS