BREXIT, LA COMMISSIONE UE ISTITUISCE LA “TASK FORCE ARTICOLO 50” Il team che si occuperà dell'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea sarà guidato da una tedesca e da un francese

374
brexit

“Task Force Articolo 50”. Anche se il nome sembra ricordare vagamente quello di alcuni film d’azione, il compito che spetterà a questo team sarà estremamente arduo. Infatti il team, istituito dalla commissione europea, dovrà occuparsi di traghettare il Regno Unito fuori dall’Unione Europea. La guida sarà franco-tedesca e sarà operativa dal primo ottobre. Al fianco dell’ex vicepresidente della Commissione, il francese Michel Barnier, nominato capo negoziatore il 27 luglio scorso, la Commissione ha assegnato la tedesca Sabine Weyand, attuale vicedirettore generale della Dg Trade.

In una nota dell’esecutivo europeo è indicato che tra le competenze di Weyand ci sono le questioni con il Wto, la difesa commerciale, il Ttip e le politiche commerciali con il vicinato. Barnier avrà il grado di Direttore generale. “Questa nuova Task Force – ha dichiarato Juncker – sarà composta dal fior fiore della Commissione. Essi aiuteranno Michel Barnier a condurre il negoziato col Regno Unito in modo efficace, grazie alla profonda conoscenza e all’esperienza di tutta la Commissione. Michel e la sua squadra ci aiuteranno a sviluppare una nuova partnership col Regno Unito dopo che avrà lasciato la Ue”.

La Task Force per l’Articolo 50 sarà incaricata di preparare e condurre i negoziati con il Regno Unito, prendendo accordi per la struttura delle sue relazioni future con l’Unione europea. Inoltre coordinerà il lavoro della Commissione relativo a tutte le questioni strategiche, operative, legali e finanziarie legate a questi negoziati, e potrà di ricorrere al supporto politico da parte di tutti servizi della Commissione.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS