DALL’ISIS UN “MASTER” PER I LUPI SOLITARI In calendario, lezioni di “Tattiche militari nelle città", "scienza delle esplosioni" e "Jihad"

594
isis web

Un “Corso di formazione per lupi solitari” in internet. All’indomani della strage di Orlando, è questa l’ultima iniziativa dei jihadisti del sedicente Stato Islamico (Isis) per “insegnare”, attraverso dei tutorial fruibili in rete, “i fondamentali militari e logistici” per quanti volessero intraprendere la jihad in occidente, magari sulle orme di Omar Mateen.

L’iniziativa è stata promossa ieri sera con un annuncio fatto da un gruppo che si fa chiamare “Canale Segreti Mujahiddin” ed è stato postato sulla piattaforma social Telegram attraverso una chat che si fa chiamare “Leoni del Monoteisimo di Derna”. Dopo una breve premessa che spiega le ragioni della Jihad per la causa di Allah attraverso l’interpretazione di versetti del libro sacro dell’Islam, il Corano, si dice: “I vostri fratelli del ‘Canale Segreti Mujahiddin’ sono lieti di presentare al richiedente la Jihad oppure ad un lupo solitario, un corso di formazione generale”. Quindi, si specifica come “il richiedente, attraverso questo corso, conoscerà gli aspetti fondamentali a livello militare e logistico, necessari per percorrere questa strada”, quella del martirio.

In calendario, lezioni di “Sicurezza personale (Visione complessiva della sicurezza del Mujahdi); “Tattiche militari nelle città”; “un corso semplificato sulla scienza delle esplosioni”; e “Innovazioni e auto-sviluppo”. Il percorso inziale di formazione, si sottolinea, “con il volere di Allah… sarà seguito da corsi specializzati per la preparazione di lupi solitari”. Nell’annuncio si spiega inoltre che “data inizio e durata del corso saranno annunciate al raggiungimento del numero” di iscritti, senza ulteriori precisazioni. Agli interessati al corso viene suggerito di contattare il “nostro fratello Abu Rawaha al Shary” sul link “telegram.me/Jndislam” (dall’arabo “Soldati dell’Islam”).

L’iniziativa cade non casualmente a poche ore dalla strage compiuta nella discoteca gay di Orlando, in Florida (Usa): Omar Mateen – un americano di origine afgane – è entrato e ha iniziato a sparare ai clienti del night club uccidendo 50 persone prima di venire ucciso a sua volta dalle forze di polizia locali; il giovane aveva addosso una cintura esplosiva, poi fatta brillare dagli artificieri. Mateen avrebbe giurato fedeltà allo Stato islamico, ma sembra avere agito in modo indipendente. Da “lupo solitario”, appunto.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS