ALLA CENTRALE MONTEMARTINI NUOVI “CAPOLAVORI DA SCOPRIRE” Il percorso alla scoperta delle "new entries" comincia al piano terra, con la piccola sala dedicata al corredo funerario di Crepereia Tryphaena

479
centrale montemartini

“Capolavori da scoprire” è il titolo del nuovo allestimento alla Centrale Montemartini di Roma, dove opere d’arte che fino ad ora erano conservate nei depositi ed esposti al pubblico solo in occasione di mostre temporanee, torneranno visibili per la gioia dei tanti appassionati di arte. L’iniziativa è stata promossa dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale e organizzata da Zetema Progetto Cultura.

Il percorso alla scoperta delle “new entries” comincia al piano terra, con la piccola sala dedicata al corredo funerario di Crepereia Tryphaena e prosegue nell’adiacente Sala Colonne, con i tre magnifici mosaici di età repubblicana. Il corredo funerario di Crepereia Tryphaena fu rinvenuto alla fine dell’Ottocento durante i lavori di scavo per realizzare le fondazioni del Palazzo di Giustizia. In Sala Colonne sarà esposto per la prima volta un mosaico dall’iconografia molto particolare, raffigurante un labirinto all’interno di una cinta muraria. Scoperto a Roma nel 1958 presso piazza San Giovanni in Laterano, è datato tra il 100 e l’80 a.C.

Al piano superiore, in Sala Caldaie, ha trovato collocazione il mosaico con la raffigurazione del ratto di Proserpina da parte di Plutone, dio dell’oltretomba. Accanto a queste opere, appartenenti alle Collezioni Capitoline, l’evento consente di presentare al pubblico anche un prezioso ritratto in basanite dell’imperatrice Agrippina Minore, concesso in prestito alla Centrale Montemartini dalla Ny Carlsberg Glyptotek di Copenaghen. La scultura sarà esposta in Sala Macchine, accanto alla statua femminile di “Orante” delle Collezioni Capitoline, realizzata nella stessa preziosa pietra scura di origine egiziana, alla quale apparteneva in origine.

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS