RENZI SFIDA I CATTOLICI: “HO GIURATO SULLA COSTITUZIONE NON SUL VANGELO” Il premier a Porta a Porta dopo la legge sulle unioni civili: "Faccio politica da laico, sapevo che ci sarebbero state polemiche"

619
renzi

“L’atteggiamento negativo di parte della gerarchia e di parte del mondo cattolico era ovviamente atteso. Io sono cattolico ma faccio politica da laico: ho giurato sulla Costituzione e non sul Vangelo. Ma ho rispetto di tutti e conoscendo il mio mondo sapevo che le polemiche ci sarebbero state. E’ assolutamente rispettabile che ci sia chi non è d’accordo”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi a Porta a Porta.

“Ogni volta sui diritti delle coppie dello stesso sesso si è fatta una legge che diventava un bellissimo oggetto di discussione elettorale ma non materia parlamentare – ha sottolineato il capo del governo -. E invece adesso finalmente le cose si fanno. La legge è equilibrata, di compromesso, non tutti possono esultare. E’ una festa per tutti? No, perché molti dicono non ci sono pieni diritti, altri dicono che è stato fatto troppo. Però adesso è realtà, prima si chiacchierava e basta”.

Renzi ha difeso anche il ricorso allo strumento della fiducia: “Serve per verificare se si può andare più veloce in Parlamento – ha spiegato – ma anche un rischio: significa dire ‘su questa cosa mi gioco la faccia del governo, perché se non funziona vado a casa’”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS