BERLUSCONI: “SOSTENGO BERTOLASO A SINDACO DI ROMA SENZA ESITAZIONE” Il Cavaliere ribadisce la sua scelta nonostante i sondaggi diano in testa la Meloni

575

Silvio Berlusconi continua a sostenere “senza esitazione” Guido Bertolaso come candidato sindaco di Roma. “Continuo a leggere sui giornali di nostre esitazioni nel sostegno a Guido Bertolaso. Si tratta di pura disinformazione – ha affermato il presidente di Forza Italia in una nota – Noi riteniamo che Bertolaso, per le sue esperienze e le sue capacità, sia in assoluto il miglior sindaco possibile per Roma. L’unico professionista in grado di risolvere i problemi della capitale d’Italia, risollevandola dal degrado in cui l’hanno condotta molti anni di malgoverno”. “Davvero siamo assolutamente convinti che Bertolaso sia imparagonabile con qualunque altro candidato in campo – ha aggiunto Berlusconi – Continuiamo quindi a sostenere Bertolaso senza esitazione alcuna. Forza Guido, Forza Italia”.

Tuttavia qualche dubbio, in cuor suo, il Cavaliere potrebbe nutrirlo, almeno davanti ai sondaggi che vedono Giorgia Meloni in testa rispetto agli altri tre candidati di area centrodestra: Bertolaso, Marchini e Storace. “Ho le migliori chances di vittoria – ripete la presidente di Fratelli d’Italia – La coalizione deve restare unita qui e altrove. Solo così possiamo dare la spallata a Renzi”. Il problema del Cavaliere potrebbe essere come trovare una exit strategy dignitosa senza apparire subalterno alle volontà dei “colleghi” di Fratelli d’Italia e Lega. L’entourage della Meloni propone a Berlusconi la soluzione secondo cui presentare la giovane presidente a candidato sindaco e Bertolaso suo vice, oppure city manager. Intanto sondaggi vengono evocati anche dall’altro candidato, Alfio Marchini: “Il trend che noi abbiamo da quindici giorni a questa parte è molto positivo, in forte crescita – assicura l’imprenditore – Quindi avremo sorprese molto positive a breve anche perché noi cresciamo ed altri scendono”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS