CUCCIOLO DI DELFINO UCCISO DA UN SELFIE

907
delfino

Un cucciolo di delfino è morto a causa dell’ultima mania dell’Homo Sapiens: i selfie. Il piccolo mammifero marino è stato avvistato in mare e portato in spiaggia da un gruppo di turisti che avevano la necessità impellente di farsi un autoscatto insieme al raro esemplare. Peccato che non si trattasse di un peluche, ma di un essere vivente che – come tutti i cuccioli di mammifero, uomo compreso –  aveva bisogno di essere trattato con particolare cura e attenzione ai suoi bisogni. Tant’è che, nella foga dell’autocelebrazione via smartphone e tra un cinguettio e un “mi piace” sui social, l’animale più intelligente del mondo si è dimenticato che una semplice creaturina marina avrebbe (ovviamente) bisogno di restare in acqua per sopravvivere.

Come raccontano i media anglosassoni, la mania degli autoscatti è infine stata fatale per il baby delfino che è morto sulla spiaggia di Santa Teresita, a nord ovest della provincia di Buenos Aires, in Argentina, perché nessuno ha avuto il lampo di genio di rimetterlo in acqua per tempo. Il giovane esemplare di Pontoporia, uno dei 30mila rimasti al mondo, è morto mentre passava di mano in mano mentre veniva “selfato”, per poi essere abbandonato in spiaggia come un giocattolo rotto; vittima della stupidità e della crudeltà umana, caratteri peculiari solo all’Homo (in)Sapiens.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS