LA PICCHIANO E LE DANNO FUOCO PER DERUBARLA: 3 ARRESTI A ROMA Gli aggressori sono tre polacchi senza fissa dimora che hanno attaccato una loro connazionale

565
latitante

Sono due uomini e una donna, polacchi senza fissa dimora, i tre che sono stati fermati dalle forze dell’ordine a Casal del Marmo, nella periferia di Roma, con l’accusa di rapina e tentato omicidio.

I tre arrestati si trovavano in compagnia di una loro connazionale, anche lei senza fissa dimora. Dopo essersi ubriacati hanno cercato di derubarla, ma la vittima ha reagito e ha cercato di fuggire. A questo punto l’hanno colpita ripetutamente con calci e pugni, poi le hanno gettato addosso dell’alcol e le hanno dato fuoco, lasciandola all’interno di una baracca abusiva.

Fortunatamente la donna è riuscita a trascinarsi fuori dalla baracca ed è stata soccorsa da alcuni passanti che hanno allertato l’ambulanza e le forze del’ordine. E’ stata la stessa donna, prima di essere intubata, a fornire ai carabinieri gli identikit dei suoi aggressori. Dopo diverse ricerche i militari sono riusciti ad individuare la baracca dove si era verificata l’aggressione e ad arrestare i tre polacchi che sono stati accusati di rapina e tentato omicidio. La vittima è ricoverata in prognosi riservata al policlinico Gemelli di Roma ed è in pericolo di vita a causa delle ustioni e delle gravi lesioni riportate.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS