UNIONI CIVILI, M5S: “VOTIAMO COMPATTI IL DL”. ALFANO: “L’ASSE COL PD SAREBBE GRAVE” Il senatore pentastellato Airola: "Sì al testo se non viene impoverito". Il vicepremier: "Renzi faccia il bene dell'Italia"

489
alberto airola

Il Movimento 5 Stelle voterà a favore del ddl Cirinnà sulle unioni civili, a patto che non venga impoverito. La rassicurazione del senatore grillino Alberto Airola si risolve in un avvertimento al Pd. E arriva mentre nella maggioranza ferve il dibattito sul testo con i centristi di Ncd che chiedono uno stralcio della stepchild adoption come presupposto per avviare una trattativa. “Siamo tutti compatti a favore del ddl” ha spiegato Airola. Zanda fa pressioni su di noi evidentemente hanno grossi problemi al loro interno”.

Secondo il senatore pentastellato non si può scendere “oltre un minimo livello di garanzie dei diritti, tra di noi del M5s abbiamo chiarito le questioni e non ci sono sorprese. E si capisce dal fatto che non abbiamo emendato il testo”. Dunque la palla passa a Matteo Renzi, stretto tra la possibilità di arrivare subito a dama, grazie all’accordo con i grillini, oppure cercare la via del dialogo con Alfano per evitare pericolosi scossoni nella coalizione di governo.

Il ministro dell’Interno, intervistato a “L’aria che tira” su La7 è stato chiarissimo nel ribadire che se “Pd e M5s voteranno insieme il provvedimento sulle unioni civili sarà un fatto grave, negativo e traumatico”. Se invece Renzi “se lo risparmia fa il bene dell’Italia”. Alfano ha comunque assicurato che non è intenzione di Ap minacciare crisi “non credo sarebbe una mossa intelligente. Quando ci sono argomenti che investono la coscienza il Governo farebbe un errore ad intervenire”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS