CORINALDO, ANZIANO AGGREDITO A MARTELLATE: ARRESTATO IL NIPOTE Il ragazzo dopo aver ridotto in fin di vita l'anziano parente si è costituito

409

Dramma a Corinaldo, nell’anconetano, dove un giovani di 30 anni – con problemi psichici – ha aggredito a martellate il nonno, riducendolo in fin di vita. L’aggressione si è verificata intorno alle prime ore del mattino, in un’abitazione nei pressi del centro della cittadina. Il ragazzo si è recato a casa dell’anziano parente, 74 anni, e avrebbe iniziato a colpirlo. Secondo le prime analisi, l’uomo sarebbe stato colpito anche on delle coltellate.

Il ragazzo ha già confessato ed ora è in stato di fermo presso la caserma dei carabinieri di Senigallia (Ancona). Il giovane, che dopo il fatto si era presentato alle forze dell’ordine dicendo di “aver ucciso un uomo” è stato già interrogato di magistrati di Ancona, che decideranno le misure da prendere nei suoi confronti.

Il nonno, che è ancora in vita, ma ricoverato in condizioni gravissime all’ospedale regionale di Torrette di Ancona, era stato trovato a terra dai carabinieri, riverso in una pozza di sangue. In ospedale è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Secondo i carabinieri di Senigallia, il suo aggressore, disoccupato, aveva avuto nel passato seri problemi psichiatrici. Il 30enne viveva da solo, la madre qualche anno fa era andata via di casa ed il padre era morto.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS