Europa League: vincono Fiorentina e Inter, la Roma pareggia 0-0 con l’Astra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 3:48

Nell’ultima giornata di Europa League le squadre italiane volano alto. La Fiorentina si qualifica per i sedicesimi di finale dopo aver battuto, in trasferta, il Qarabag per 2-1. La Roma ha pareggiato 0-0 con l’Astra Giurgiu l’ultima partita del gruppo E. L’Astra si qualifica come seconda del gruppo. Poca sportività sugli spalti, dove i tifosi capitolini in trasferta a Bucarest, prima del fisico d’inizio, hanno disturbato il minuto di silenzio in memoria dei giocatori della Chapecoense, vittime dell’incidente aereo in Colombia, da un coro contro la Lazio intonato dai circa 500 ultras giallorossi. Successivamente, si sono registrati degli scontri tra steward e romanisti, dopo che un tifoso romeno ha invaso il settore ospiti rubando una bandiera.

“E’ stata una partita difficile su un campo difficile, non è sempre stato possibile trovare sbocchi e fare giocate in velocità, anche per le condizioni del campo. Però ci abbiamo provato, anche spesso calciando male – afferma il ct giallorosso, Luciano Spalletti -. Bene in fase difensiva: gli abbiamo lasciato campo ma ci siamo sempre comportati bene nell’uno contro uno. La nostra rosa era fatta per avere più uomini a disposizione, ma siamo stati sempre costretti a fare diversamente per via degli infortuni. Gerson ha fatto una buona gara, comandando spesso il gioco, le risposte da parte sua ci sono state. Abbiamo portato un uomo in alto per sopperire alle loro ripartenze per evitare di fare rincorse e mantenere la compattezza“.

Poi, sulle possibili avversarie dei sedicesimi (Manchester United e Villarreal), afferma: “Ci sono tante squadre, bisogna essere pronti e fare le cose fatte bene perché nel calcio le insidie sono dietro l’angolo. Bisogna fare bene per giocare un calcio da Roma. Se riusciremo ad esprimere le nostre qualità, possiamo vincere con chiunque. Se avremo dei cali invece possiamo perdere contro chiunque. Anche in questo girone abbiamo rischiato“.

Francesco Totti, in campo per novanta minuti, si è detto contento del primo posto nel girone di Europa League, aggiungendo che ora la Roma deve però subito guardare ai prossimi importanti e imminenti impegni di campionato. “Sono contento che siamo finiti primi nel gruppo” ha affermato il Capitano al termine della sfida dell’Arena National di Bucarest. “È un buon risultato, ma ora guardiamo avanti: abbiamo infatti davanti una serie impegnativa in campionato contro Milan e Juventus”. Totti è poi tornato sulla gara e sulle condizioni non proprio ottimali del terreno di gioco: “E’ stata una partita complicata, contro una squadra ostica, giocata inoltre su un campo poco agevole”.

Sassuolo-Genk è stata rinviata a venerdì 9 dicembre causa nebbia. Da definire l’orario di inizio, molto probabile le 12:30. L’Inter, invece, ha battuto 2-1 lo Sparta Praga nell’ultima partita del gruppo K di Europa League. Le squadre che passano in Europa League dopo essere arrivate terze nella fase a gironi di Champions League sono Beşiktaş, København, Legia, Ludogorets, Lyon, Mönchengladbach, Rostov e Tottenham.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.