Opinione

Diritti delle persone con disabilità: c’è ancora tanto da fare

La Convenzione sui Diritti delle Persone con Disabilità approvata nel 2006 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ratificata da 183 Paesi, ossia il 94,8% degli Stati membri dell’ONU, rappresenta un punto di svolta di un lungo processo storico, sociale e culturale rispetto all’inclusione delle persone con disabilità. In particolare, la stessa ha riconosciuto la titolarità dei diritti umani e delle libertà fondamentali alle persone con disabilità, sottolineando la necessità di conseguire la loro piena ed effettiva partecipazione e cittadinanza e garantendo allo stesso tempo l’uguaglianza di opportunità e la non discriminazione.

La Convenzione è stata ratificata dall’Italia con la Legge n.18 del 3 marzo 2009 e ciò ha indubbiamente rappresentato un passo molto importante per il nostro paese, per le persone con disabilità e per le loro famiglie, inserendosi nel quadro normativo della tutela e della promozione dei diritti umani, definito in sede internazionale fin dalla Dichiarazione Universale dei diritti umani del 1948 e via via consolidatosi nel corso dei decenni, ampliando così la tutela delle persone con disabilità e i principi fondamentali in tema di inclusione.

Indubbiamente molto è stato fatto ma tanto resta ancora da fare, ci sono svariati temi su cui il governo, il mondo dell’associazionismo e l’intera società civile devono agire con assoluta rapidità con l’obiettivo di attuare pienamente ciò che l’articolo 3 della Convenzione Onu ci dice in materia di principi generali al fine di dare una risposta più articolata ai diritti e ai bisogni delle persone con disabilità, come ad esempio l’inclusione lavorativa, la tutela dei caregiver e la piena attuazione del Progetto di Vita. Così facendo dimostreremo di essere diventati una società più matura, attenta ai più fragili e a quella che Papa Francesco definisce la Casa Comune.

Alda Cattelini

Recent Posts

“Vi guiderà a tutta la verità” Il commento di mons. Angelo Spina

Dal Vangelo secondo Giovanni Gv 15,26-27; 16,12-15 https://www.youtube.com/watch?v=wYp4mRDAah8 In quel tempo, Gesù disse ai suoi…

19 Maggio 2024

San Urbano I, ecco cosa decise riguardo al sacramento della Cresima

San Urbano I, Papa e martire Roma, ?- Roma, 19/05/230. Nasce da una nobile famiglia…

19 Maggio 2024

Pentecoste: la “Pasqua delle Rose”

“Davanti agli occhi della nostra fede si apre il Cenacolo di Gerusalemme, dal quale è…

19 Maggio 2024

Sos Myanmar, cristiani sotto attacco

Allarme Myanmar. Bombardamenti aerei dell'esercito regolare birmano hanno colpito una chiesa cattolica e una chiesa…

19 Maggio 2024

“Più vita alla vita”. Staffetta Masci nelle regioni

Il Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani raccoglie l'appello papale per la difesa della vita. Mobilitazione…

19 Maggio 2024

La storia di Matteo Violani, da “angelo del fango” ad Alfiere della Repubblica

Matteo ha appena compiuto 18 anni. Il giorno del compleanno, tra i doni, riceve un…

19 Maggio 2024