Primo piano

Nubifragio a Roma: in 20 minuti caduti 80 mm di pioggia

Un violento nubifragio si è abbattuto su Roma intorno alle 12.30 di martedì 8 giugno causando allagamenti nei sottopassi e sulle strada a causa dell’insufficiente filtraggio dei tombini, causando disagi alla viabilità e costringendo vigili del fuoco e carabinieri a decine di interventi, tra cui l’evacuazione di un asilo nido vicino Ponte Milvio e il salvataggio di una persona con disabilità a cui entrava acqua nell’abitacolo dell’auto. Le zone maggiormente interessata dai forti rovesci sono state quella nord, il quartiere Flaminio, Monte Mario, Prati e Nomentano, quelle sud del Casilino e dei Castelli Romani.

Gli allagamenti

Alcuni sottopassi sono stati allagati, mentre in più di una zona della città l’acqua ha invaso le strade, come su via Trionfale, Pineta Sacchetti, tangenziale e Raccordo anulare. I disagi hanno interessato anche il centro storico, con dei tram impossibilitati a proseguire le corse che sono stati sostituiti da dei bus. Chiamate per interventi anche tra Albano e Genzano, oltre che Marino.

I soccorsi

Dell’oltre centinaio di interventi tra vigili del fuoco e forze dell’ordine, la maggior parte riguardavano automobilisti in panne, alberi pericolanti e smottamenti. In un caso invece i soccorsi, gli agenti del XV Gruppo Cassia e i vigili del fuoco, hanno dovuto evacuare i 40 bambini e i sei insegnanti di una scuola materna in via Castelnuovo di Porto. A causa dell’allagamento non riuscivano ad uscire dalla struttura. In un altro frangente, un giovane automobilista con disabilità a bordo di una Ford Fiesta è rimasto bloccato nel sottopasso allagato tra via Silvio d’Amico e via Gaspare Gozzi e l’acqua entrava nell’abitacolo. A soccorrerlo, traendolo in salvo, una pattuglia di carabinieri che passava di lì.

Eventi annullati

A causa del forte maltempo e dell’allerta meteo per i prossimi giorni, hanno fatto sapere gli organizzatori che sono stati annullati e rinviati i concerti previsti per la sera dell’8 giugno alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma e alla Casa del Jazz. Lo fanno sapere gli organizzatori.

Il post dell’assessore alla Infrastrutture

In un post su Facebook l’assessore capitolino alle Infrastrutture Linda Meleo ha scritto: “E’ stato un evento di portata eccezionale. In pochi minuti sono caduti ben 80 mm d’acqua soprattutto nell’area di Roma Nord, tre volte di più rispetto a quanto era stato preventivato dall’allerta meteo diramato domenica scorsa dall’Agenzia regionale della Protezione Civile, che non presentava criticità rilevanti”. Continua l’assessore, in risposta alle polemiche sulla presunta scarsa pulizia dei tombini: “Per la pulizia dei tombini e delle caditoie programmiamo regolarmente interventi su tutta la città. Negli ultimi due anni negli anni abbiamo stanziato due milioni di euro, un milione di euro l’anno. A breve partiranno, anche, due appalti di manutenzione straordinaria per un valore complessivo di circa 5 milioni di euro sia per le strade ad alto transito veicolare sia su quelle la cui manutenzione è di competenza di ogni singolo Municipio”.

Il mondo politico

Essendo la Città eterna in campagna elettorale in vista delle prossime amministrative, le fazioni sfidanti la sindaca uscente Virginia Raggi non hanno mancato di dire la loro sui disagi causati dal maltempo. Su Twitter il coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani scrive: “Acquazzone di 20 minuti: Roma paralizzata e asili nido evacuati. Autobus in fiamme. Strade e attività commerciali invase dai topi. Rifiuti in ogni angolo della città. Avviso ai “naviganti”: ad ottobre si deve cambiare. Roma ha bisogno del buongoverno di Forza Italia e centrodestra”.

“Oggi è stato davvero drammatico“, ha detto il candidato alle primarie del centrosinistra a sindaco di Roma Roberto Gualtieri ospite al programma DiMartedì in onda su La7, “è mancata la manutenzione straordinaria e quella ordinaria in quartieri come Ponte Milvio che hanno dei problemi strutturali. E’ impossibile che Roma ogni volta si faccia trovare impreparata“.

La denuncia del Codacons

Scrive Ansa che il Codacons, in una nota, ha annunciato che depositerà una “denuncia contro il Comune di Roma per i possibili reati di inondazione colposa e attentato alla sicurezza dei trasporti”. All’esposto, riporta sempre Ansa, il Codacons allegherà i filmati inviati in queste ore dagli utenti, chiedendo di accertare le responsabilità dell’amministrazione capitolina alla luce delle possibili fattispecie di inondazione colposa e attentato alla sicurezza dei trasporti“.

Lorenzo Cipolla

Recent Posts

San Vladimiro il Grande, ecco perchè viene chiamato “Isoapostolo”

San Vladimiro il Grande, Kiev (Ucraina), 966 ca. - Kiev, 15/07/1015 E' il figlio illegittimo…

15 Luglio 2024

Il primato della grazia nel Magistero pontificio

L'attenzione spirituale nasce dal primato della grazia. L’evangelizzazione per il Papa non ha nulla a…

15 Luglio 2024

Senza welfare non c’è politica sociale europea. La tutela necessaria

Tutela europea per i diritti sociali. Non c'è giustizia senza equità. In senso lato per…

15 Luglio 2024

Disturbo Arfid: natura, cause e soggetti coinvolti

Il rifiuto dei bambini verso alcuni cibi, oggi un fenomeno in crescita nei Paesi occidentali…

15 Luglio 2024

La ferita della democrazia difficile da rimarginare

L’orecchio ferito di Donald Trump – a un centimetro appena dalla morte e dalla seconda…

15 Luglio 2024

L’impegno per rendere il web accessibile

L'accessibilità web è un tema cruciale che va oltre l'uso dei tradizionali screen reader, includendo…

15 Luglio 2024