Primo piano

Paris Saint-Germain e Borussia Dortmund in semifinale

Un’altra notte da urlo in Champions, ma sarà così fino alla fine dal momento che si affrontano le migliori d’Europa. In attesa dei fuochi di domani sera tra Manchester City e Real Madrid e Bayern Monaco-Arsenal, la scena se la sono presa Barcellona-Psg e Dortmund-Atletico Madrid. Avanzano le formazioni di Luis Enrique e Terzic.

Paris, che rimonta: poker a Barcellona

La vince il maestro (Luis Enrique) che riscatta la notte disgraziata del Parco dei Principi che aveva esaltato l’allievo (Xavi). Il semifinale approda il Psg che riscatta la sconfitta interna per 3-2, battendo nell’Olimpico di Barcellona i blaugrana per 4-1, con i parigini che adesso aspettano la vincente di Manchester City-Real Madrid. Parte meglio il Psg, ma a sbloccarla sono i blaugrana avanti con un gol di Raphinha, bravo a finalizzare un centro di Yamal. La svolta alla mezz’ora quando Araujo prende il rosso dopo aver steso Barcola lanciato a rete: Barcellona in dieci. Così è salita in cattedra la squadra francese che ha trovato il pari prima dell’intervallo con il tap in di Dembelé su assist al bacio di Barcola:1-1. La partita si apre nella ripresa perché dopo una manciata di minuti il Psg rimette il match in parità con il risultato di andata. A firmare il 2-1 per i parigini è Vitinha che infila Ter Stegen con un destro imparabile dai venti metri.

Adesso è un’altra partita e a stretto giro il Psg mette la freccia. Erroraccio di Cancelo che stende in area Dembelé, calcio di rigore. Ter Stegen danza sulla linea bianca per infastidire Mbappé che rimane freddo e piazza il gol del 3-1 che a mezz’ora dalla fine vale la qualificazione. La partita si apre perché gli spagnoli cin coraggio ci provano, mentre i parigini provano a chiuderla. Occasioni da una parte e dall’altra, letale quella del Paris che a uno dalla fine cala il poker: Ter Stegen ci mette il cuore per fermare prima Mbappé poi Asensio a botta sicura, ma può nulla sulla definitiva battuta di Mbappé che fissa il punteggio sul 4-1. Sipario. Psg in semifinale.

L’Atletico sbatte sul muro giallo

La seconda semifinale è il Borussia Dortmund, che ribalta il 2-1 di Madrid e rimanda al mittente i sogni dell’Atletico. Al Signal Iduna Park Park, finisce 4-2 per i ragazzi di Terzic che hanno attaccato senza soluzione di continuità per tutti i novanta miniuti. Tedeschi subito sul doppio vantaggio firmato in cinque minuti da Brandt e Maatsen. Una sfortunata autorete di Hummels regala il 2-1 agli spagnoli che ci credono e trovano addirittura il pari con Correa che raccoglie una corta respinta di Kobel: 2-2., ma non è finita perché il Dortmund ha orgoglio e cuore e riprende ad assaltare la metà campo spagnola. Il Borussia insiste e trova il nuovo vantaggio con Fullkrug che la piazza sul secondo palo: 3-2 Dortmund ed equilibrio con la gara di andata. Che dura appena tre minuti, giusto il tempo di vedere Sabitzer trovare un mancino pazzesco che infila Oblak e sposta la qualificazione dalla parte dei tedeschi che continuano ad assaltare l’area spagnola. I Colchoneros non escono più, trionfa il Dortmund che adesso può accomodarsi in poltrona e scoprire chi tra Bayern Monaco ed Arsenal, dovrà affrontare in semifinale.

Massimo Ciccognani

Recent Posts

Chi erano i santi Quirico e Giulitta

Santi Quirico e Giulitta, martiri, Iconio (Turchia), ?- Tarso (Turchia), 304 ca. Giulitta, nobile e…

16 Giugno 2024

Campagna Apmo contro il rischio cecità. Sos prevenzione

Il principale obiettivo dell'Associazione pazienti malattie oculari (Apmo) è di evitare ipovisione e cecità. "Vogliamo…

16 Giugno 2024

“E’ più bello insieme”: iniziativa Caritas per l’infanzia ucraina

Iniziativa Caritas per l'Ucraina: vacanze solidali per settecento bambini. Con l'arrivo del primo gruppo di…

16 Giugno 2024

Perché la fede è come un seme

Come un piccolo granello di seme formerà un giorno un albero meraviglioso, così è la…

16 Giugno 2024

“Spostapoveri”: scelta ecologica razionale o necessità sociale?

Lo “spostapoveri” è un termine (reso famoso e consacrato da un film del 2021, dal…

16 Giugno 2024

Tre parabole per imparare dalla natura

Siamo al capitolo quarto del vangelo di San Marco, il capitolo delle parabole. L'evangelista ne…

16 Giugno 2024