Primo piano

Madrid, attentato al fondatore di Vox

Alejo Vidal-Quadras è stato raggiunto da un colpo di pistola sparato da distanza ravvicinata in pieno centro cittadino. L’ex leader catalano e co-fondatore di Vox è in gravi condizioni ma sarebbe fuori pericolo.

Attentato al fondatore di Vox

L’ex presidente del Partito Popolare della Catalogna, Alejo Vidal-Quadras è in condizioni grave dopo essere stato colpito in faccia da un colpo di pistola in via Núñez de Balboa, in pieno centro di Madrid. L’ex deputato popolare stava camminando da solo per strada quando una persona gli si è avvicinata e gli ha sparato da una distanza di circa due metri.

Fonti della Polizia hanno fatto sapere che Alejo Vidal-Quadras è arrivato in ospedale cosciente. L’EFE sta dando la caccia a un uomo che avrebbe sparato a bordo di una moto. “Grazie a Dio Alejo Vidal-Quadras è fuori pericolo di vita”, ha detto il leader di Vox, Santiago Abascal.

Il post

“Il famigerato patto tra Sánchez e Puigdemont che schiaccia lo Stato di diritto in Spagna e pone fine alla separazione dei poteri è già stato concordato. La nostra Nazione cesserà così di essere una democrazia liberale e diventerà una tirannia totalitaria. Noi spagnoli non lo permetteremo”, è questo l’ultimo tweet scritto dall’ex presidente del Pp catalano, Alejo Vidal-Quadras, pochi minuti prima di essere vittima dell’attentato.

Vidal-Quadras, fondatore di Vox

Ex cattedratico di fisica atomica all’Università Autónoma di Barcellona, Alejo Vidal-Quadras, 78 anni, ha una lunga esperienza nella politica catalana. Mosse i sui primi passi nel consiglio comunale della città, eletto nelle liste di Alleanza Popolare, il partito di centrodestra, dal 1987 al ’91. Quindi fu deputato regionale e senatore.

Venne eletto presidente del Pp dal 1991 al 1996. Lasciò il partito in segno di protesta per l’accordo tra il premier Jose Maria Aznar e i catalanisti di Convergencia y Uniò. Nel 1999 rientrà nel Pp dal quale venne eletto eurodeputato tra il 1999 e sino al 2014 fu vice presidente del Parlamento Europeo.

Il 27 gennaio 2014, dopo oltre trent’anni di militanza, abbandona i popolari, per fondare il nuovo partito di estrema destra Vox di cui divenne presidente provvisorio. L’ anno dopo però si dimette anche da Vox, dopo essere stato sconfessato dal partito per aver sostenuto il riavvicinamento con il partito centrista di Ciudadanos.

Fonte: Ansa

redazione

Recent Posts

G7, il Papa ai potenti: “L’intelligenza artificiale non è un altro essere umano”

Per la prima volta, un Pontefice partecipa al G7. Papa Francesco ha accolto l'invito che…

14 Giugno 2024

Milano, brucia un’autofficina: ci sono morti e feriti

Gravissimo incendio in un'autofficina di Milano. Le fiamme, divampate al terzo piano di un edificio…

14 Giugno 2024

Italia, tocca a te

Il grande giorno è arrivato. Domani tocca all'Italia, il giorno dell’esordio, il giorno di Italia-Albania…

14 Giugno 2024

G7, Meloni ringrazia il Papa: “Le sue parole un’ispirazione”

La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha ringraziato Papa Francesco per il suo intervento al…

14 Giugno 2024

Ucraina, Putin propone la pace. Kiev: “Una farsa”

In pieno G7, il presidente della Russia, Vladimir Putin, avanza una proposta di pace all'Ucraina.…

14 Giugno 2024

Valastro (Croce Rossa): “Donare sangue è un gesto d’amore”

"Donare il sangue è un atto d'amore che può salvare vite", afferma Rosario Valastro, presidente…

14 Giugno 2024