SABATO 10 AGOSTO 2019, 15:23, IN TERRIS

CRISI DI GOVERNO

Salvini contestato a Policoro. E Grillo torna...

Lanci di bottiglie e insulti per il vicepremier che insiste: "Sfiducia al voto prima di Ferragosto". E il fondatore scuote il M5s

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Matteo Salvini a Policoro e Beppe Grillo
Matteo Salvini a Policoro e Beppe Grillo
M

eno facile del previsto il sabato lucano di Matteo Salvini, che ha proseguito il suo tour "litoraneo" facendo tappa a Policoro: al suo arrivo, il ministro dell'Interno è stato accolto da cori e slogan da parte di un gruppo di contestatori, i quali hanno alzato il tono del dissenso lanciando bottiglie d'acqua e intonando 'Bella ciao', oltre che bersagliando il leader del Carroccio con pesanti insulti. I manifestanti hanno esposto striscioni quali "Il sud non dimentica" e "Ingresso 5 rubli", riferendosi provocatoriamente al caso Moscopoli. Proprio al momento della rimozione della scritta, sono stati registrati momenti di tensione fra sostenitori e oppositori del vicepremier, con alcuni tafferugli fra le due parti. Poco prima, Salvini era stato raggiunto al volto da una bottiglia d'acqua, lanciata da una donna che si è allontanata subito dopo. Il leader leghista ha continuato la mattinata a Policoro facendo un giro in canoa, per poi proseguire il suo giro a Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone.


Pd e M5s

Proseguono dunque all'insegna della tensione le giornate post-crisi. Salvini, da parte sua, continua a fare pressioni affinché la questione sfiducia sia risolta presto, invitando i parlamentari a recarsi in Aula per votare prima di ferragosto, rinnovando a fasi alterne il suo sospetto legato a possibili intese fra Pd e M5s, peraltro scongiurate da entrambi i partiti: "Un accordo Renzi-Di Maio sarebbe tragico", dice il capo leghista, in un momento in cui i dem cercano di mettere in ordine idee e schieramenti per capire se potranno o meno costituire un'alternativa credibile, con il segretario Zingaretti che chiude le porte a qualsiasi possibile accordo con i pentastellati (anche se Salvini ha parlato di Renzi) e con il nome di Gentiloni che circola come possibile candidato. Ma il Pd resta ancora un'incognita, alle prese con la formazione di una coalizione che lo lascia ancora diversi passi indietro rispetto a una Lega che, invece, può puntare su un leader che si è già candidato premier.


Il post di Grillo

Nel frattempo, coi Cinque stelle in rinnovata e veemente battaglia con gli ex compagni di maggioranza della Lega, torna a far sentire la sua voce anche il fondatore del Movimento, Beppe Grillo, che si affida il suo blog per invitare il Paese ad agire subito: "Dobbiamo fare dei cambiamenti? Facciamoli subito, altro che elezioni, salviamo il Paese dal restyling in grigio-verde dell'establishment che lo sta avvolgendo. Coma un serpente che cambia la pelle". E, velatamente, dice ai suoi: "Mi eleverò per salvare l'Italia dai nuovi barbari, non si può lasciare il Paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non  sopravviveremmo. Un complesso di Edipo in avvitamento che è soltanto un'illusione. Lasciamoci quindi alle spalle psiconani, ballerine e ministri propaganda a galleggiare come orridi conglomerati di plastica nei mari: per loro quella è vita, una gran vita, per noi soltanto sporcizia non biodegradabile".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS

Le 5 criticità della Manovra

Non si può nascondere che la maggioranza sia un po’ in affanno e che la corsa verso la redazione e...
Le ambulanze della
TESTIMONIANZA

Nadia Toffa, la morte non ha l'ultima parola

Fondazioni, premi, ambulanze: quando l'impegno sociale diventa memoria condivisa
SOLIDARIETÀ

Roma-Robe, il ponte della misericordia

Presepe solidale della Comunità Missionaria di Villaregia in aiuto dell'Etiopia
EXPORT

Record storico: spumante supera champagne

Mai tante bollicine italiane esportate nel mondo (+ 9%). Ora la battaglia è sulle etichette Ue
Una foto del luogo dell'incidente in provincia di Venezia - Foto © Vigili del Fuoco / Ansa
ALLARME SOCIALE

Sempre più giovani vittime del sabato sera

Asaps: "In due mesi, morti in cinquanta". E c'è chi parla di strage
Igor Mitoraj, Cristo risorto, Basilica di Santa Maria degli Angeli, Roma

In Cristo, nasciamo uomini nuovi

"Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro?" chiedono a Gesù i discepoli di Giovanni...
Imprese
IMPRESE

Il Lazio è la prima regione per crescita delle esportazioni

Il settore farmaceutico traina l'exoport nel terzo trimestre del 2019. Gli investimenti nella formazione e la sfida della...
Una sardina ai piedi della Basilica romana
LA MANIFESTAZIONE

Le Sardine conquistano Roma

Trentacinquemila persone, San Giovanni è invasa: "Abbiamo raggiunto l'obiettivo"
BRESCIA

Due ciclisti travolti e uccisi da un'auto

Nel milanese lo scontro tra una Opel e un autobus ha provocato tre feriti
I famosi
BARI

Traffico di falsi di Nino Caffè: 43 a giudizio

Sequestrate 21 opere attribuite falsamente al maestro e poi vendute come originali in internet
Papa Francesco
UDIENZA

Il Papa alle ausiliari diocesane: "In voi il dono della dedizione"

Il Santo Padre riceve le collaboratrici apostoliche di Padova e Treviso
La I° edizione del Premio
APPUNTAMENTI IN CALENDARIO

Premi e rassegne del Natale solidale

Dal progetto etico "Con il sole sul viso" ai Comuni che per le feste natalizie puntano sul volontariato: l'impegno...