UCCIDEVA DONNE NASCONDENDO CIANURO NEGLI ANTICONCEZIONALI: ARRESTATO SERIAL KILLER A BALI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:00

Avrebbe sedotto diverse donne promettendo loro di sposarle senza pretendere nessuna dote. In seguito le avrebbe uccise con il cianuro nascosto nelle pillole anticoncezionali per poi fuggire con i loro gioielli. Con l’accusa di aver causato la morte di almeno 20 donne, un uomo indiano di 53 anni è stato arrestato sull’isola indonesiana di Bali, subito dopo essere arrivato con un volo dall’Australia dove viveva come latitante.

Il presunto omicida, un’ex insegnante di scuola elementare, avrebbe compiuto i suoi delitti utilizzando del cianuro. L’uomo è stato arrestato domenica all’aeroporto di Ngurah Rai, non appena rientrato dall’Australia, grazie ad una soffiata dell’Interpol australiana.

Secondo i media indiani, il presunto serial killer dopo gli omicidi avrebbe abbandonato i cadaveri e sarebbe stato sempre attento a non farsi notare dalle famiglie e dagli amici delle vittime in modo tale da non rientrare nei sospetti quando queste sparivano nel nulla. Già nel dicembre del 2013 l’ex insegnante era stato processato e condannato a morte dalla giustizia indiana, ma era riuscito a scappare e per due anni ha vissuto come latitante. Inoltre l’uomo era ricercato anche per altri crimini, tra i quali l’estorsione, il contrabbando e il traffico di droga. Nel passato aveva svolto anche attività illegali, collegate a Dawood Ibrahim, il criminale indiano accusato di aver organizzato e finanziato gli attentati di Mumbai del 1993, durante i quali morirono 257 persone.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.