Cisterna di Latina: 35enne uccisa in casa, confessa il marito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:25

Un delitto orrendo a Cisterna di Latina, dove una donna di 35 anni originaria di Velletri, è stata uccisa questa mattina nella sua abitazione nel quartiere San Valentino, colpita a morte probabilmente davanti agli occhi di sua figlia, di soli 10 anni. Secondo quanto riferito in seguito ai primi rilevamenti, la donna sarebbe stata ferita in modo mortale con un'arma ignota, riportando una gravissima lesione alla testa, probabilmente inferta di punta o con un oggetto contundente. L'arma, al momento, non è stata ancora ritrovata. A dare l'allarme sarebbe stata proprio sua figlia che, telefonando a un parente, ha riferito che la mamma non si sentiva bene. Sono stati quindi allertati i carabinieri che, giunti sul posto, hanno trovato la donna distesa sul letto con un evidente e grave trauma alla testa, inferta con un oggetto pesante, non ancora ritrovato.

Le indagini

Non è chiaro al momento cosa sia successo: sembra che nella notte, la donna abbia avuto un acceso litigio con suo marito, un autotrasportatore suo coetaneo, uscito poi di casa alle sette del mattino per recarsi al lavoro, dove è stato infatti rintracciato dai carabinieri. L'uomo è stato ascoltato in caserma e, dopo alcune ore di interrogatorio, ha confessato di aver ucciso sua moglie. La bambina, in evidente stato di choc, non è stata sentita dagli inquirenti. La macchina del 35enne è stata sequestrata per essere sottoposta ad accertamenti da parte della sezione rilievi dell'arma. Sono attualmente in corso le indagini per ricostruire la dinamica dell'accaduto ma, stando a quanto appurato finora, la pista dell'omicidio al termine di una violenta lite è quella seguita dagli inquirenti. Anche alcuni testimoni avrebbero riferito di aver udito, nelle prime ore di luce, alcune grida provenire dall'abitazione, situata in un complesso di villette a schiera.

In aggiornamento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.