Da Roma a Ischia: un’estate all’insegna del verde

Un viaggio alla scoperta dei parchi più belli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:12

Viste le temperature elevate degli ultimi giorni, non c’è niente di più bello che rigenerare il corpo e la mente immergendosi nei polmoni verdi più belli d’Italia.

Il giardino di Ninfa

Si consiglia la visita al Giardino di Ninfa a Cisterna di Latina, è uno splendido giardino all’inglese dall’aspetto romantico realizzato da Gelasio Caetani nel 1920. Quest’anno ha infatti spento 100 candeline. Nel Giardino della famiglia Caetani, non molto distante da Sermoneta piccolo e grazioso borgo medievale, si trovano: ciliegi e meli ornamentali che in primavera fioriscono in maniera spettacolare, diverse varietà di magnolie , betulle, iris palustri e una eccezionale varietà di aceri giapponesi. Si estende su una superficie pari a 8 ettari. È possibile visitarlo dalle ore 09:00 alle ore 18:30 (orario estivo) nei giorni di apertura al pubblico. È preferibile acquistare il biglietto online e presentarsi con 15 min di anticipo prima dell’inizio della propria fascia oraria. Fino al 09 agosto è possibile assistere, presso le antiche rovine del salone del castello, allo spettacolo teatrale: “or_LAND_o -Paesaggi sonori del furioso”, regia di Clemente Pernarella. Inoltre, a partire dal 15 agosto ci saranno 4 serate all’insegna del jazz: “Ninfa e i suoni del Giardino 2020”. Info: https://giardinodininfa.eu/

 

I giardini della Mortella

Il giardino, aperto fino al 31 ottobre 2020, è stato fondato nel 1956  da Susana Walton, moglie del celebre compositore inglese Sir William Walton. Si estende su un’area di circa 2 ettari. È diviso in due parti: un giardino più basso, nella Valle, e un giardino superiore sulla Collina terrazzato con muri a secco. Ha un ambiente suggestivo, in quanto è arricchito da fontane, corsi d’acqua, sentieri, viali e molte piante acquatiche e tropicali. È aperto dalle ore 09:00 alle ore 19:00, con l’ultimo ingresso alle ore 18:00, nei giorni di: martedì, giovedì, sabato e domenica. Interessante da visitare è anche il museo dedicato al compositore, dove è possibile vedere il suo pianoforte, i suoi cimeli e le sue foto. I biglietti possono essere acquistati sul posto. Info: https://www.lamortella.org/  

Pane, olio e fantasia al tramonto a Roma

Si sta riscoprendo il piacere del picnic dopo la pandemia. È forte il desiderio di stare all’aperto insieme, pur se distanziati. Da non perdere è l’iniziativa organizzata dall’Associazione culturale Odissea di Miriam Bianchi e Caterina Mazzocolin presso l’Orto Botanico, alle pendici del Gianicolo. Olivocoltori di 4 regioni diverse guideranno gli avventori alla degustazione dei loro oli con il pane dell’Associazione Panificatori di Roma. Una vera esplosione di sapori accompagnata dalle note del sassofonista Nicola Alesini.
Inoltre, convivialità garantita anche dagli ingredienti semplici delle box di Vivi Bistrot a Villa Pamphili e dei cestini prenotabili a Casina Valadier.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.