Vendevano droga a forma di ostie: 3 arresti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:44

Tre uomini sono stati arrestati dalla polizia di Torino con l'accusa di confezionare e vendere droga a forma di ostie. I fermi riguardano un ivoriano di 31 anni, un gabonese di 27 anni e un mauritano di 22 anni. Gli agenti della squadra mobile li hanno intercettati mentre preparavano lo stupefacente in un laboratorio clandestino nel capoluogo piemontese.

Il blitz

Lunedì pomeriggio, appena fatto ingresso nell’appartamento di via Randaccio, i poliziotti, dopo essere stati aggrediti da uno dei tre africani, hanno sorpreso gli altri due spacciatori impegnati nel confezionamento della droga. Al termine del blitz, sono stati sequestrati circa 400 grammi di droga sotto forma ostie di crack, ovuli e frammenti di sostanza solida già pronti per lo scambio, oltre ad un barattolo contenente probabile sostanza da taglio, diversi rotoli e ritagli di nylon, utilizzati per l’incartamento delle dosi, e un bilancino di precisione. Nell'alloggio dei tre immigrati africani gli agenti hanno inoltre trovato e sequestrato oltre 10mila euro in contanti, divisi in mazzette da mille euro ciascuna e nascosti nel forno della cucina. Il 27enne, già noto alle forze dell'ordine, è stato anche arrestato per resistenza a pubblico ufficiale: per cercare di fermare i poliziotti, avrebbe sferrato due pugni al volto di un agente.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.