Usa, ondata di gelo sul Nordest: prima neve a New York

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:30

La Grande Mela si tinge di bianco. Infatti, dopo le eccezionali tempeste di neve che hanno colpito il Canada, è ora la vota del Nordest degli Stati Uniti a finire nella morsa del freddo, con le prime nevicato che hanno imbiancato anche le strade di New York. Finora i disagi più grandi si sono verificati nel New Jersey dove sono caduti fino a 7 centimetri di neve, ma più in generale, il “polar vortex” sta investendo tutta la regione dei grandi laghi, con nevicate fino a 15 centimetri.

Gli stati maggiormente colpiti dall’imponente ondata di neve e gelo sono lo stato di New York, il Maine, il New Hampshire, il Massachusetts, il Vermont, il Connecticut, Rhode Islands, la Pennsylvania, il New Jersey, l’Indiana, l’Ohio, l’Illinois, Washington DC, il Maryland, Delaware, Virginia e Kentucky.

Ma il “grande freddo” continuerà a permanere sugli Stati Uniti spingendosi anche sull’East Coast e, colpirà in particolare la città di New York nelle giornate tra giovedì e venerdì quando la massima sarà ampiamente sotto lo zero e le minime potranno raggiungere i -15 gradi centigradi.

Nel frattempo, oltre 1.400 voli sono stati cancellati all’aeroporto di Chicago, uno dei principali del Paese, mentre a Detroit un aereo è finito fuori pista a causa del ghiaccio. Illesi tutti i 65 passeggeri e cinque membri dell’equipaggio. Chiuse oggi anche centinaia di scuole in Michigan. Il freddo polare si sposta verso est e interesserà prima il Vermont, dove sono previsti anche 30 centimetri di neve, e il New England.

 

Foto dal sito www.ansa.it

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.