Il meteo spacca l'Italia: pioggia al Nord, sole al Sud

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:12

Afa addio. Il caldo torrido di questi giorni già da oggi – almeno al Nord – lascia il posto a perturbazioni anche consistenti. “Infiltrazioni di aria più fresca atlantica – spiega il meteorologo di 3bmeteo Edoardo Ferrara – interagiranno con l’aria molto calda e umida presente sulle regioni settentrionali, innescando qualche rovescio o temporale in primis soprattutto su Alpi e Prealpi, ma con occasionale interessamento anche della Pianura Padana. I fenomeni temporaleschi saranno più probabili tra martedì 2 luglio e giovedì e, per quanto molto localizzati, potranno risultare anche intensi con possibilità di nubifragi, grandine talora di grosse dimensioni e improvvise forti raffiche di vento”.

Allerta Meteo

E allerta meteo a Bolzano, che è passato in poche ore in 24 ore dal bollino rosso per il caldo al bollino arancione per il concreto e imminente pericolo di bombe d'acqua e grandine. Lo evidenzia l'ultimo bollettino diramato dalla protezione civile valido per l'intera Provincia autonoma di Bolzano. E' inoltre allerta gialla per rischio temporali in Lombardia – dove la Protezione Civile comunale sta monitorando i fiumi Seveso e Lambro poiché si temono esondazione – e sul Veneto nord-occidentale. I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Sulle Dolomiti venete è stato dichiarato lo stato di attenzione (`allerta gialla´) sino alle ore 8,00 di mercoledì per rischio temporali ed eventuali fenomeni idrogeologici per le aree dell’Alto Piave, del Piave Pedemontano, dell’Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, dell’Adige e Garda e dei monti Lessini. Secondo i metereologi, il clima si manterrà caldo e afoso in Emilia Romagna, Liguria e coste adriatiche, nonostante qualche breve fenomeno temporalesco. Al Centrosud, invece, il tempo resterà soleggiato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.