Assalta commisariato al grido di “Allah Akbar”: ucciso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:31

A un anno dagli attentati alle Ramblas di Barcellona, il terrore torna ad aleggiare in Spagna. Stamattina verso le 6, in una stazione di polizia nel nordest della Catalogna – a Cornella, alle porte di Barcellona – un uomo armato di coltello è entrato in una stazione di polizia al grido di “Allah Akbar” (Allah è grande). Gli agenti gli hanno sparato, ma un portavoce della polizia non ha specificato se sia stato ucciso. L'uomo aveva “l'intenzione di attaccare gli agenti”, ha reso noto la polizia in un tweet. Lo riporta il New York Times. Secondo l'emittente Rtve si tratta di un 29enne algerino residente a Cornella: l'uomo, riporta la Rtve, sarebbe morto.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.