MARTEDÌ 24 SETTEMBRE 2019, 00:04, IN TERRIS

CALCIO

Cori razzisti in Serie A: terzo episodio in quattro giornate

Nel mirino stavolta Dalbert della Fiorentina. In precedenza, fischiati Kessié del Milan e Lukaku dell'Inter

LORENZO CIPOLLA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Il giocatore brasiliano Dalbert - Foto Calciomercato.com
Il giocatore brasiliano Dalbert - Foto Calciomercato.com
D

i nuovo in uno stadio italiano si è udito il fragore dei "buuu" razzisti nei confronti di un calciatore per il suo colore della pelle. Si tratta del terzo episodio in quattro giornate di campionato, una media - per usare il lessico calcistico - di quasi uno a turno. È successo domenica 22 settembre, durante la partita tra Atalanta e Fiorentina. Nel mirino stavolta è finito il terzino ospite Dalbert Henrique.


Il fatto

Si giocava da una mezz'ora quando l'esterno di difesa della squadra toscana, dopo essere stato investito dai cori razzisti dei tifosi bergamaschi, si è prima lamentato con l'arbitro Daniele Orsato, poi si è avviato verso la panchina. A quel punto il giudice di gara ha deciso che non si poteva continuare a giocare con il rimbombo dei "buuu" nello stadio e ha sospeso per il gioco per quattro minuti, dal ventottesimo al trentaduesimo. Lo speaker dello stadio avrebbe poi letto un messaggio in cui si richiamava il pubblico, ma la lettura è stata disturbata da dei fischi. Scrive il Corriere della Sera che in seguito l'Atalanta si è dissociata "da ogni forma di discrminazione" con un nota in cui condanna l'accaduto: "La stupidità di pochi va combattuta insieme e crediamo che che non ha né colori né maglie. Va isolata". Mentre la giustizia sportiva vuole andare a fondo della vicenda. Sempre il Corriere scrive che il Giudice federale della Serie A Gerardo Mastrandrea avrebbe disposto un supplemente d'indagine.


I precedenti

Forse sono i primi segnali che anche il sistema del calcio italiano comincia a reagire, a sviluppare gli anticorpi. Ma fino ad oggi troppe volte gruppi di persone hanno potuto offendere pressoché indisturbati i valori dello sport e gli atleti perché hanno la pelle di una pigmentazione differente. Olltre a norme più severe, come la sospensione della gara o la chiusura di un settore dello stadio, andrebbe fatto un lavoro culturale per estirpare alla radice la pianta del razzismo che fa ancora frutti. Appena una settimana prima di Atalanta-Fiorentina, domenica 15 settembre, in Verona-Milan i "buu" razzisti hanno bersagliato il rossonero Franck Kessié, originario della Costa d'Avorio. Mentre l'1 settembre scorsol'attaccante belga dell'Inter, Romelu Lukaku, ha ricevuto lo stesso trattamento da alcuni tra i tifosi del Cagliari durante la partita tra la squadra milanese e quella sarda.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Flavia
24 Settembre 2019 @ 16:59
Io farei perdere a tavolino la squadra i cui tifosi hanno questi atteggiamenti. Vediamo se poi lo rifanno. Sarà che non seguo più il calcio da diverso tempo e non mi interessa più nessuna squadra, ma io farei così. Uno sport non può essere la scusa per attuare comportamenti vergognosi e/o violenti.

Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Silvia Romano
IL CASO

Silvia Romano, gli sviluppi a un anno dal rapimento

Prime voci sulla giovane volontaria italiana che, secondo la Procura, sarebbe in mano a un gruppo di jihadisti somali
EDUCAZIONE

Scuola, riaprire il tavolo sul costo standard di sostenibilità

Il punto al convegno "Autonomia, parità e libertà di scelta educativa in Italia promosso da USMI E CISM
Palazzo Montecitorio
IL PUNTO

Politica

ad alta tensione

Il dossier ex Ilva, lo ius soli e gli emendamenti alla manovra. Il dibattito nella maggioranza, le critiche dell'opposizione
Il ponte crollato
FRANCIA

Crolla un ponte a nord di Tolosa: muore 15enne

Un camion e due auto sono precipitati nel fiume, nove i feriti
Area archeologica del Tempio di Apollo Aleo, a Crotone
CROTONE

Maxi retata contro i "tombaroli": 23 arresti e 80 indagati

Recuperati numerosi reperti archeologici per un valore di diversi milioni di euro
Forma di Parmigiano Reggiano
DAZI USA

Vendite in calo del 20% per il Made in Italy

Lo denuncia Coldiretti: "E' sempre più urgente l’attivazione di aiuti compensativi"
I soccorsi
CALIFORNIA | USA

Spara durante una festa in giardino: è strage

Almeno quattro morti e sei feriti a Fresno, sconosciuto movente e killer
Ambiente

L’ambiente

In un mondo come quello in cui viviamo è necessario che in ognuno di noi cresca l’attenzione sui problemi...
Dissesto idrogeologico
EMERGENZA MALTEMPO

Dissesto idrogeologico, giovedì in Consiglio dei ministri

132 frane, 125 alluvioni, sei erosioni costiere nel piano governativo di difesa del territorio
Cristiano Ronaldo
EURO 2020 | QUALIFICAZIONI

Ronaldo non si ferma: a un passo da quota 100

Con la rete al Lussemburgo il portoghese tocca 99 gol in nazionale. Il record assoluto di Ali Daei (109) è nel mirino
Gli stabilimenti ex Ilva
EX ILVA

ArcelorMittal, ultimatum delle aziende dell'indotto

Gli autotrasportatori mordono il freno e chiedono il saldo delle fatture. Boccia: "Senza scudo penale non si firma...
Emergenze a Venezia, Roma e Firenze
MALTEMPO

Da Venezia a Roma: piene, pioggia e vento sull'Italia

Acqua alta a 150 cm nella Serenissima, ora in discesa. A Firenze rischio piena dell'Arno, disagi a Roma e in Alto Adige