“Local Freddie”, l’app low-cost per trovare una giuda-amica Londra "Freddie" sono persone entusiaste di condividere la loro conoscenza della città in cui vivono con i turisti

299

Una Londra ‘a la carte’, da visitare in compagnia di una guida-accompagnatore low cost, scelto direttamente in loco. E’ l’idea alla base di “Local Freddie”, una app per smartphone Android e iOs messa a disposizione da una innovativa start-up made in Italy.

“Local Freddie è un market place – si legge nel sito di presentazione – in cui i turisti possono cercare, prenotare e incontrare persone del posto che sono felici di accompagnarli a scoprire i segreti della loro città come farebbe un vero amico. I turisti potranno selezionare la guida Freddie che preferiscono, che condivide simili interessi e che parla la stessa lingua”. “Le guide Freddie – si legge ancora – sono persone entusiaste di condividere con i turisti la loro conoscenza ed esperienza della città in cui vivono”.

Local Freddie è la prima start up sul mercato, ma anche la prima app ad offrire un servizio del genere, giurano i promotori. L’idea è venuta a una giovane imprenditrice italiana, Vittoria Arnold, dopo un viaggio con l’attuale socio, Paolo Giorgetti, a San Pietroburgo. Grazie a un menu personalizzato – monumenti, curiosità, shopping, night life, percorsi turistici su misura etc. – si può richiedere un “Freddie” (una guida turistica non professionale, ma testata, ribattezzata Freddie come fosse un amico) specifico sulle proprie esigenze. Local Freddie e per ora è disponibile solo per la capitale britannica, ma questo innovativo metodo di fare turismo “a la carte” potrebbe presto diventare una nuova moda e incrementare così il numero delle città visitabili con un “Freddie”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS