“OGGI SERVO IO”: UNDICI ARTISTI DIVENTANO CAMERIERI PER UNA NOTTE IN FAVORE DEI TERREMOTATI L'incasso della serata sarà interamente devoluto a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto scorso

696
raul bova

Roul Bova, Alessandro Gassman, Claudio Amendola, Sabrina Impacciatore, Marco Giallini, Massimiliano Bruno, Elio Germano, Rolando Ravello, Vinicio Marconi, Anna Foglietta e Valerio Mastrandrea. Sono alcuni dei Vip e degli attori italiani che, dopo aver abbandonato i loro ruoli, per una notte si trasformeranno in camerieri. Non si tratta del copione di un nuovo film dal cast stellare e neanche di una nuova trovata pubblicitaria.

Infatti, tutti loro saranno assoldati per una serata a scopo benefico e si trasformeranno nei camerieri della pizzeria La Montecarlo, a Roma inc Vicolo Savelli 13, per l’evento “Oggi Servo io”. Dalle ore 19 del 19 settembre infatti agli ospite del locale verrà servito un piatto di amatriciana  e una bibita a scelta, al prezzo di 15 euro.

L’incasso della serata sarà interamente devoluto a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto scorso, che ha interamente devastato alcune zone del centro Italia, causando 294 morti e migliaia di sfollati. Una delle cittadine duramente colpite è proprio Amatrice, paesino in provincia di Rieti, dove fu inventata la pasta all’amatriciana.

La somma che verrà raccolta sarà consegnata all’Associazione “VIco Badio” di Fonte del Campo di Accumoli, epicentro del sisma del 24 agosto. Un’iniziativa lodevole che mostra come gli italiani siano capaci, nel momento del bisogno, di mostrare la loro solidarietà. Eventi di questo tipo si sono ripetuti durante queste settimane un po’ in tutta Italia, con iniziative solidali in piazza, ma anche grazie alla disponibilità e generosità di alcuni ristoratori che hanno messo a disposizione i loro locali e donato parte dei loro incassi per i terremotati.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS