CADONO IN UN DIRUPO IN VALDAONE: MORTI DUE ADOLESCENTI IN TRENTINO I giovani erano usciti per un'escursione, ma non sono mai rientrati alla baita

498
Trentino

Sono stati trovati in un dirupo i corpi dei due adolescenti caduti in dirupo nella giornata di ieri. Si chiamavano Fabio Battocchi e Federico Bugna, avevano entrambi 13 anni ed erano originari di Daone. Erano saliti in alta quota con il nonno di Fabio e avrebbero dovuto passare la notte in una baita a circa 1.700 metri.

Nel pomeriggio sono usciti per andare a scattare dell fotografie e sarebbero dovuti rientrare per cena. Non vedendoli rincasare il nonno ha lanciato l’allarme. Immediatamente sono partiti i soccorsi – oltre 50 persone hanno partecipato alle icerche – e nella notte i corpi dei due ragazzi sono stati trovati in fondo ad un dirupo alto circa 40 metri.

Fabio Battocchi era il figlio del presidente dell’associazione cacciatori della Val Daone. Il padre gli aveva trasmesso la grande passione per la montagna, che coltivava sia d’inverno, con la neve, sia d’estate, con le passeggiate e il contatto con la natura. Il suo amico, Federico Bugna, abitava con la famiglia a Bersone ed era figlio di un autotrasportatore.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS